menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il tram deraglia in centro a Mestre: stop delle corse, intervento della polizia municipale

È successo verso le 11 di venerdì in piazza XXVII Ottobre. L'ultimo vagone del mezzo è finito fuori dalla rotaia all'altezza dello scambio. Attivati i bus sostitutivi verso Marghera

Stavolta il guaio è più grosso del solito. Il tram di Mestre esce dalla rotaia (per motivi ancora da chiarire) e finisce fuori dalla propria corsia, con l'ultima carrozza ferma a cavallo del cordolo del marciapiede. Tutto nel centro della città, in piazza XXVII Ottobre. Un deragliamento in piena regola. Bloccate naturalmente le corse del mezzo pubblico, con l'entrata in funzione dei bus sostitutivi sulla linea T2 poco dopo le 11 di venerdì mattina (tra Mestre Centro e piazzale Giovannacci).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto dopo la segnalazione dell'incidente sono intervenute le pattuglie della polizia municipale, impegnate nei rilievi del caso. Al momento della fuoriuscita il tram proveniva da via Cristoforo Colombo: pochi secondi dopo essere ripartito dal semaforo ha "perso" la coda, proprio in corrispondenza dello scambio della rotaia. A velocità ridotta. Nessuno fortunatamente si è fatto male. Le operazioni dei tecnici di Actv sono in corso, probabile che servirà ancora del tempo per ripristinare il normale funzionamento del servizio.

Restano regolarmente in funzione i mezzi che viaggiano verso Venezia, mentre - come detto - sono bloccate le corse in direzione Marghera. Gli autobus sostitutivi partono e fermano a poca distanza dall'incidente, all'altezza della caserma della guardia di finanza, in via Forte Marghera. Spiega il responsabile operativo Actv, Nicola Cattozzo: “Si è trattato probabilmente di un problema dello scambio, che si sposta in quel punto ed è regolato da un semaforo che consente il passaggio alternato da una parte o dall’altra. Il mezzo era appena partito e viaggiava quindi a velocità molto bassa". Dell'episodio sarà inoltrata relazione all'Ustif, il "braccio" ministeriale che si occupa dei trasporti pubblici fissi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento