rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Via Cappuccina

Si è fermato ancora: il temporale si rivela fatale per il tram a Mestre

Lo stop dalle 19 di venerdì è durato circa mezz'ora. L'acquazzone ha causato dei problemi alla linea elettrica. Grossi problemi anche per il traffico

Si è fermato ancora. Quando sembrava che la situazione si fosse normalizzata è arrivato l'acquazzone della prima serata di venerdì a cambiare radicalmente lo scenario: i tram della linea mestrina alle 19 si sono inesorabilmente e per l'ennesima volta fermati per strada. Per lo stupore dei passeggeri che si trovavano a bordo, alle prese con un incubo che non si sapeva quanto sarebbe durato.

Alcuni di loro sono subito scesi, avendo capito quale fosse la storia, altri hanno deciso di aspettare a bordo. Evitando così di bagnarsi durante il temporale che si abbatteva in quelle ore non solo su Mestre ma anche sul Miranese e sulla Riviera, fino ad arrivare a Padova. A causare lo stop un calo di tensione della linea elettrica, necessaria per far muovere i vagoni dei mezzi Actv. A quanto pare la linea di Marghera in questo senso sarebbe "salva", stando a quanto dichiarato settimane fa da Pmv (i due circuiti elettrici sarebbero indipendenti).

Fatto sta che dalle 19 in poi il traffico, in un orario certo infelice visto il gran numero di pendolari, è andato ulteriormente in difficoltà. Grossi problemi nella zona di via Cappuccina per esempio, quando due tram si sono fermati a poca distanza l'uno dall'altro. Sul posto per gestire la situazione il reparto motorizzato della polizia municipale, alle prese anche con un autobus snodato che ha dovuto fare diverse manovre anche in retro per uscire dalla morsa della coppia di siluri. Actv per il tempo di fermo (durato mezz'ora) ha messo in circolazione i pullman sostitutivi. Il servizio è poi ripartito normalmente alle 19.31. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è fermato ancora: il temporale si rivela fatale per il tram a Mestre

VeneziaToday è in caricamento