MestreToday

Lascito milionario per il canile di San Giuliano: "Ora fermate il trasferimento dei cani a Mira"

Un'albergatrice nel suo testamento ha disposto un lascito pari a un quarto del valore di un albergo di cui era proprietaria. Martedì alcuni esemplari dovrebbero cambiare struttura

Un lascito cospicuo che, secondo la consigliera comunale della Lega Nord, Silvana Tosi, potrebbe bloccare il trasferimento dei cani dal canile di San Giuliano previsto per martedì mattina. O meglio, "dovrebbe" bloccarlo. La consigliera nei giorni scorsi ha inviato una lettera al sindaco Luigi Brugnaro sottolineando come in ballo ci fosse un lascito di un'albergatrice jesolana che, nel suo testamento, ha disposto che un quarto del valore dell'hotel Cavalieri di Jesolo, di cui era proprietaria, andasse proprio alla struttura mestrina. Un secondo lascito, come riportano i quotidiani locali, sarebbe dovuto andare al Comune di Jesolo per realizzare un canile nella località balneare. 

"Fermate il trasferimento"

L'albergatrice è deceduta nel maggio 2016 a 81 anni ed era proprietaria di tre strutture ricettive. Una perizia su quanto possa effettivamente valere il lascito ancora non c'è, ma la somma potrebbe essere di circa un milione di euro. Una vicenda che ha indotto la consigliera Tosi a chiedere lo stop al trasferimento di 14 cani prevista per martedì mattina e il rinvio dell'abbattimento della struttura, che ad oggi ospita una trentina di cani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rischio opposizione degli eredi

Alcuni sono sotto responsabilità del Comune di Venezia, gli altri sono "in mano" alle amministrazioni di Marcon e Quarto d'Altino. Martedì cambierebbero destinazione solo gli esemplari "mestrini" alla volta di Mira. C'è da tenere in considerazione un altro elemento, però: se al lascito si opponessero gli eredi della donna, i tempi si allungherebbero di molto. Scatterebbe un iter legale che potrebbe durare anni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento