menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato con la borsetta rubata in un'auto, 23enne russo denunciato

Il giovane è stato sorpreso al parco Sabbioni di Mestre dalla polizia mentre rovistava nel bottino. Mezz'ora prima il furto a una signora

Si sono messi a spartirsi la refurtiva su una panchina del parco "Sabbioni" di Mestre. Non certo un luogo granché isolato per due delinquenti. Infatti venerdì mattina alla centrale operativa della questura è arrivata la telefonata di un cittadino insospettito da quanto quella coppia di giovani stava combinando. All'arrivo di una pattuglia delle volanti, che a piedi si è "avventurata" nel parco, i due sospetti si trovavano su una panchina frugando all'interno di una borsetta da donna. Ai loro piedi, poi, un televisore a schermo piatto da 42 pollici.

Alla vista dei poliziotti uno dei compari è salito in sella a una bicicletta ed è riuscito a scappare via. L'altro, invece, capita la malparata, ha tentato di dileguarsi ma senza successo. Perquisito, nella borsetta c'erano un portafoglio, documenti d'identità e un bancomat di una signora che mezz'ora prima aveva subito un furto all'interno della propria automobile parcheggiata in via Volosca, sempre a Mestre. Qualcuno le aveva mandato in frantumi il finestrino e le aveva portato via la borsa.

Il delinquente, quindi, è stato identificato come un 23enne russo ed è stato denunciato non solo per ricettazione ma anche per possesso di oggetti atti ad offendere. Con sé, infatti, aveva anche un paio di forbici in metallo generalmente utilizzato per forzare e aprire le serrature.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento