menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Dobbiamo controllare il contatore»: anziana truffata e derubata di 10mila euro

Due truffatori hanno simulato una perdita di gas e hanno portato via tutti i gioielli

Si sono presentati alla porta: uno dei due era vestito elegante, l'altro indossava una tuta da elettricista. «Siamo operatori dell'acquedotto, dobbiamo controllare il contatore dell'acqua», hanno detto due uomini a una signora di 85 anni di Mestre. La pensionata si è fidata e la coppia, poco dopo, ha chiesto di poter effettuare un sopralluogo in casa perchè aveva trovato delle tracce di gas nelle tubature dell'acqua. La donna si è fidata e li ha fatti entrare, scoprendo solo dopo che erano due truffatori. 

«Mettiamo i gioielli in frigo»

Il raggiro è avvenuto mercoledì mattina in via Jacopo Palma. Per simulare la perdita di gas, uno dei due malviventi ha fatto esplodere una bomboletta che emanava un forte odore e si è fatto consegnare tutto l'oro della signora, per un valore di 10mila euro, dicendole che lo avrebbe riposto nel frigo per evitare che venisse contaminato. I due, poi, si sono spostati in soggiorno e hanno preso un televisore.

Scappati quando lei si è distratta

Visto che l'aria si stava facendo irrespirabile (a causa della bomboletta), la pensionata si è allontanata lasciandoli soli e permettendo loro, così, di scappare con il bottino. Solo quando sono fuggiti si è accorta di essere stata derubata. La donna ha chiamato la polizia che ha avviato un'indagine per dare un volto e un nome ai due malviventi, che potrebbero essere stati ripresi dalle telecamere di sorveglianza della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento