menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Suo figlio è rimasto coinvolto in un incidente": nuova ondata di truffe ad anziani nel Mestrino

A segnalarlo la questura. Le ultime due vittime accertate sarebbero due signore anziane. Il modus operandi è di quelli più utilizzati dai delinquenti per raggirare le vittime

Continuano ad imperversare nel territorio mestrino le truffe telefoniche, vittime preferite rimangono sempre le persone anziane, più emotive e spesso incapaci di cogliere immediatamente l'eventuale raggiro. Nello specifico, nelle ultime settimane, ai militari dell'Arma sono giunte numerose segnalazioni di truffe con il "metodo dell'incidente". Un modus operandi che da diverso tempo viene utilizzato dai delinquenti: un complice telefono alla vittima, segnalando che un figlio è stato coinvolto in un incidente stradale e si trova trattenuto alla stazione di polizia. La richiesta al congiunto per liberare il parente è quella di versare l'ammontare di una sanzione, che saranno un falso carabiniere o poliziotto a riscuotere direttamente a casa della vittima.

Il modus operandi

Il trucco, seppur presente con alcune varianti, è stato utilizzato per truffare due signore residenti nel Mestrino, ma le forze dell'ordine non escludono che malintenzionati possano tornare alla carica anche nei prossimi giorni. "Per evitare che questi fatti dolorosi possano riproporsi, - spiegano dalla questura - si invitano le persone che dovessero ricevere questo tipo di telefonate, a non dar seguito alle comunicazioni ma di contattare immediatamente il 113 segnalando quanto accade. Si ricorda inoltre che, in nessun caso, le forze di polizia trattengono persone o mezzi stradali in attesa del pagamento di una somma di denaro consegnata direttamente o nelle mani di un intermediario".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento