MestreToday

"Sono il direttore del negozio, ti svendo tutta la merce che ho", truffatore incastrato

L'approccio nel primo pomeriggio di lunedì in via Torino a Mestre. Un 45enne di origini campane non è riuscito a raggirare un cittadino: bloccato dalla polizia, è stato denunciato

Un uomo distinto, vestito bene e dai modi rassicuranti. Mai ci si sarebbe aspettati che dietro questa facciata si nascondesse un truffatore. Per quest'ultimo, però, il piano non è andato a buon fine nel primo pomeriggio di lunedì. Quando in via Torino a Mestre ha avvicinato un passante. Si è presentato come il direttore di una nota catena di negozi d'abbigliamento di alta gamma e, parlando con accento napoletano, ha offerto al suo interlocutore dei vestiti a prezzi a dir poco irrisori: nello stesso momento, per accalappiarsi il "cliente", il presunto truffatore dall'età apparente di 50 anni ha offerto anche degli accessori della stessa marca per un valore di circa 700 euro. 

Il cittadino, insospettito, ha rifiutato e segnalato l’accaduto al 113, le cui volanti, subito inviate sul posto dalla sala operativa, hanno bloccato il sedicente direttore nel vicino corso del Popolo. Lì è stato identificato come A.M., 45enne, con precedenti per ricettazione. Si trovava alla guida di una Mercedes classe R con pendenze amministrative fiscali inerenti l'anno scorso. Il sospetto è stato indagato per il reato di sostituzione di persona, avendo esibito le bolle di accompagnamento degli articoli che stava offrendo alla vittima. Era chiaro, quindi, che non era il direttore di alcun negozio. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento