menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriachi fradici, chiedono altro alcol al bar e danneggiano gli arredi: uno in manette

È successo nella notte di giovedì, protagonisti due cittadini serbi di 40 e 49 anni. Gli agenti della polizia ferroviaria li hanno intercettati mentre si allontanavano in via Piave

Erano ubriachi fradici, ma non ancora sazi di alcol. Attorno alla mezzanotte e mezza di giovedì, due uomini di nazionalità serba, rispettivamente di 49 e 40 anni, sono entrati in un bar di via Piave, nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Mestre, chiedendo di essere serviti con altre bevande alcoliche. Ma il proprietario del locale, un 39enne cinese, visto lo stato di ebbrezza molesta dei due, si è opposto fermamente alla richiesta, invitandoli a cercare un altro luogo dove continuare la nottata di bagordi.

I due uomini, evidentemente su di giri, non hanno preso bene la risposta del gestore del bar, e hanno cominciato a dare in escandescenze: ne è scaturita una piccola lite, sebbene siano stati gli arredi del locale, soprattutto, ad essere presi di mira dagli avventori. Che non hanno perso tempo ad allontanarsi dal locale dopo che il proprietario aveva lanciato l'allerta alle forze dell'ordine.

Sul posto si è portata una pattuglia della polizia, oltre ad alcuni agenti dai vicini uffici della Polfer che hanno subito individuato i due serbi, bloccandoli in direzione di via Piave e conducendoli subito negli uffici di polizia annessi alla stazione ferroviaria. Dopo l'identificazione di rito, è emerso come il 49enne dovesse ancora espiare in carcere una pena di 5 mesi: inevitabile quindi per i poliziotti arrestarlo seduta stante e condurlo in carcere a Venezia. Il 40enne, ammonito, è stato invece lasciato libero di andare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento