menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tornano svastiche e croci celtiche: nuovo vandalismo contro la sede della coop Gea

Malintenzionati hanno imbrattato i muri della sede della cooperativa di via Verdi a Mestre. Episodi simili anche lo scorso novembre: "Siamo nel mirino per l'accoglienza ai migranti"

Sono ricomparse, come pochi mesi fa. Ennesimo vandalismo a suon di svastiche e croci celtiche nei confronti della sede della cooperativa sociale Gea, che già a novembre aveva subito un raid simile. "Esprimiamo profonda preoccupazione per le scritte neonaziste nuovamente apparse sui muri della sede mestrina della cooperativa, dopo i due episodi dello scorso 17 novembre che avevano interessato anche l'auto aziendale".

"Azioni legate all'accoglienza dei migranti"

Tutti e tre i casi sono stati denunciati alle forze dell'ordine, che stanno indagando per far luce sulla vicenda: "Sono azioni che mirano a colpire l'attività di accoglienza ai richiedenti protezione internazionale - dichiara la coop in una nota - nell'ambito delle convenzioni con la Prefettura di Venezia e Treviso esistenti". La preoccupazione del cda di Gea è palpabile, nella convinzione che, "nel particolare momento storico che ad oggi si sta vivendo non solo nel territorio veneziano, ma sull’intero territorio nazionale, episodi di tal genere non possono che contribuire ad innalzare la tensione pregiudicando, viceversa, un sereno e produttivo dialogo per affrontare le questioni riguardanti l'accoglienza". 

coop gea 02-2

"Non faremo un passo indietro"

L'accaduto, in ogni caso, non induce la cooperativa a fare un passo indietro: "Porteremo a termine i progetti che ci sono stati affidati e continueremo a occuparci in maniera trasparente e professionalmente qualificata dell'accoglienza ai richiedenti asilo", si dichiara in una nota. L'intento è di continuare "l'ininterrotto dialogo con istituzioni, mezzi di comunicazione e società civile, tanto più importante a fronte di episodi come quelli occorsi, che delineano una preoccupante escalation di atteggiamenti di intolleranza e immotivata aggressione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento