Mestre Mestre Centro / Via Ca' Marcello

Minaccia di buttarsi giù, 59enne tiene in ostaggio via Ca' Marcello

Una donna domenica, al culmine di una lite, ha scavalcato il parapetto e ha iniziato a scaraventare a terra tutto ciò che le capitava in mano

Per circa un'ora domenica pomeriggio via Ca' Marcello a Mestre è rimasta chiusa. Off limits per automobilisti e pedoni. Troppo pericoloso attraversarla. Pochi minuti dopo le 16, infatti, una 59enne originaria del Madagascar, al culmine di una lite con il proprio convivente, è uscita sul balcone del proprio appartamento, ha scavalcato il parapetto e ha iniziato a gettare tutto ciò che gli capitava per le mani a terra. Un vaso, oggetti domestici. Tutto.

La donna minacciava di buttarsi di sotto, da un'altezza di almeno dieci metri. Immediato l'allarme lanciato dai passanti, che si sono trovati di fronte a una scena agghiacciante. Sul posto sono intervenuti per primi i vigili del fuoco e gli operatori del 118. I pompieri si sarebbero trovati a poca distanza con la propria autogru, riuscendo a entrare in azione dopo pochi minuti. La 59enne era in un forte stato d'agitazione. Il compagno, invece, sarebbe rimasto all'interno dell'abitazione.

Usando le parole giuste e armandosi di molta pazienda, i soccorritori sono quindi riusciti a far ragionare la signora. Inducendola a rientare in casa. La posizione in cui si trovava, infatti, era molto pericolosa. Un piede in fallo e sarebbe stata una tragedia. Sul posto si sono precipitati anche le volanti della polizia e il reparto motorizzato della polizia municipale. Quest'ultimi hanno gestito la viabilità fino al momento in cui la 59enne è stata accompagnata all'ospedale, dove è stata sottoposta ad accertamenti di tipo psichiatrico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di buttarsi giù, 59enne tiene in ostaggio via Ca' Marcello

VeneziaToday è in caricamento