menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigili in borghese fermano il pusher, colluttazione in via Felisati

Uno spacciatore di origini algerine è stato bloccato giovedì dagli agenti della Municipale che tenevano sotto controllo piazzale Bainsizza, da sempre luogo "caldo"

È stato sorpreso dagli agenti della nucleo di polizia giudiziaria della Municipale e, invece di rimettersi alle autorità, ha reagito violentemente, cacciandosi ancora più nei guai: per questo uno spacciatore 29enne è stato arrestato giovedì sera.

Punto focale dell’azione è stato, ancora una volta, piazzale Bainsizza, vero e proprio punto di riferimento per spacciatori e clienti; nel pomeriggio, qualche minuto prima della chiusura dell’operazione, vi erano dieci nordafricani “in azione” sulle panchine del parco, tenuti però sott'occhio dai poliziotti in abiti civili. Il pusher 29enne, di origini algerine, era stato visto vendere hashish a due distinti clienti, un egiziano ed un italiano, entrambi fermati dagli agenti della Municipale debita distanza dal luogo dello spaccio e verbalizzati come testimoni.

Pochi minuti dopo, l’intervento degli operatori di polizia locale, in parte a piedi, in parte in autovettura ed in parte in bicicletta. Il malvivente ha tentato un'immediata fuga ma è stato raggiunto dagli agenti in bicicletta della squadra d’intervento in via Felisati ed ammanettato al suolo dopo una colluttazione. Uno degli operatori di polizia locale ha riportato nell’azione lesioni guaribili in sette giorni.

Venerdì mattina il 29enne, dopo una notte passata nella cella di contenimento del Servizio Sicurezza Urbana della Polizia Locale, è stato condotto innanzi al giudice per la convalida dell’arresto ed il rito direttissimo, riportando la condanna ad anni uno e mesi otto di reclusione, con sospensione condizionale della pena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento