menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muro pericolosamente inclinato, si corre ai ripari: 160mila euro per i lavori a Villa Erizzo

Fondi stanziati dopo l'ok della Giunta per il cantiere da attivare a Mestre in via Querini. Previsto anche il completamento del marciapiede di fronte alla struttura

A Villa Erizzo, Mestre, partono i lavori di rifacimento del muro di cinta e di un tratto di fognatura bianca. L'intervento si è reso necessario perché parte del muro perimetrico della Foresteria che si affaccia sulla pista ciclabile di via Querini, lungo 35 metri ed alto 2,4 metri, presenta un evidente fuori piombo verso l'esterno (nel tratto tra il cancello esistente e il varco in corrispondenza dell'incrocio con via Cardinal Massaia). Un'inclinazione dovuta alla spinta delle radici degli alberi posti parallelamente alla cinta, che potrebbe portare al ribaltamento di una sezione di muro costituendo così un reale pericolo per pedoni e ciclisti.

L'intervento di recupero prevede, quindi, la rimozione dell'attuale muro e il rifacimento dello stesso in laterizio di un'altezza di circa 2,30 metri con mattoni di nuova fattura, secondo caratteristiche fisiche e cromatiche che saranno concordate con la Soprintendenza. A questo si aggiungerà il rifacimento dello scolo delle acque meteoriche che hanno la loro terminazione in adiacenza al muro e il completamento del marciapiede di fronte alla Villa. Il tutto sarà realizzato grazie ai ribassi d'asta scaturiti dal finanziamento del "piano nazionale per le città – contratto di valorizzazione urbana", per un totale di 160mila euro. Il progetto definitivo è stato approvato martedì con una delibera di giunta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento