rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Mestre

Violenze sulla compagna in presenza della figlia minore: ora non potrà più avvicinarla

Il provvedimento del gip è stato notificato a un uomo di 33 anni dai carabinieri. È stato denunciato dalla convivente per i continui soprusi

Ha sopportato a lungo violenze e soprusi del compagno, poi ha deciso di sporgere denuncia ai carabinieri. È così che il gip del tribunale di Venezia, valutati i risultati investigativi dei militari dell'Arma, ha disposto che l'uomo, B.A.B., cittadino romeno di 33 anni, non debba avvicinarsi alla donna. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri di Mestre.

La denuncia ai carabinieri

La donna dopo l'ennesimo atto di violenza ha raccontato le continue prevaricazioni dell'uomo nei suoi confronti, fatte anche di minacce.  Nell'ultima circostanza, il 33enne avrebbe spinto con violenza la donna a terra e contro i mobili dell'abitazione, causandole varie lesioni con prognosi superiore ai 40 giorni. In molte delle escalation di violenza, sarebbe stata presente anche la figlia minore, spettatrice inerme.

L'allontanamento

L'autorità giudiziaria, una volta in possesso dei risultati delle indagini, ha avviato immediatamente il procedimento penale nei confronti dell'uomo, con l'applicazione della misura cautelare che lo obbliga ad abbandonare l'abitazione familiare e non avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla vittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze sulla compagna in presenza della figlia minore: ora non potrà più avvicinarla

VeneziaToday è in caricamento