rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Mestre Zelarino / Via Terraglio

Contro i camion "clandestini" a Mestre arrivano le telecamere

Il nuovo sistema per le Ztl prevede 24 occhi elettronici in grado di rilevare lunghezza e tonnellaggio dei mezzi pesanti in transito in terraferma

Si profilano tempi bui per gli oltre duemila camion che ogni anno entrano senza autorizzazione nel territorio comunale: dalla fine dell’anno entrerà infatti in funzione il nuovo sistema di rilevazione con telecontrollo, messo a punto dal Comune di Venezia in collaborazione con Avm. Saranno 24 le telecamere che verranno attivate: alle 12 già installate, ma non ancora in funzione, nel centro di Mestre e sul Terraglio, ne saranno infatti aggiunte altre 12, tutte nella zona di Marghera.

LA PRESENTAZIONE - Tempistiche e modalità dell’intervento sono stati illustrati martedì mattina, a villa Ceresa, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte l’assessore comunale alla mobilità, Ugo Bergamo, il presidente della Municipalità di Favaro, Ezio Ordigioni, i delegati alla Viabilità delle Municipalità di Mestre Carpenedo, Vincenzo Conte, e di Marghera, Valdino Marangon, il funzionario della polizia municipale, Stefano Carestiato, l'amministratore delegato di Avm, Giovanni Seno.?? “Con Avm – ha spiegato Bergamo – abbiamo messo a punto un sistema di rilevazione difficilmente attaccabile dal punto di vista giuridico-amministrativo, che dovrebbe metterci al riparo da qualsiasi contestazione. Le telecamere saranno infatti dotate di un telelaser per misurare la lunghezza del veicolo (il divieto riguarda i mezzi pesanti superiori alle 3,5 tonnellate e più lunghi di 7,5 metri), di un occhio per rilevare la targa, e di un’altra camera che fotograferà la situazione ambientale circostante. Alle 24 telecamere che entreranno in funzione entro il 2013 è nostra intenzione affiancarne poi, in tempi brevi, tra il 2014 ed il 2015, circa altrettante, nelle altre aree del territorio comunale in cui transitano mezzi pesanti non autorizzati: abbiamo già messo a punto un progetto di massima su dove collocarle, che ora discuteremo con le singole Municipalità interessate.”??

CONTROLLI COSTANTI - “Le telecamere – ha sottolineato l’ispettore della polizia municipale Carestiato - saranno un grande aiuto per noi: i controlli vengono già effettuati, ma sono resi difficili dalla mancanza di spazi dove poter far fermare i camion. Attualmente è fuori regola circa un mezzo pesante ogni quattro, a cui viene elevata una contravvenzione di 80 euro.”?? Parallelamente all’avvio, nel mese di settembre, del pre-esercizio delle telecamere, il Comune di Venezia, in accordo anche con le amministrazioni dei Comuni vicini appronterà un’accurata segnaletica per dar modo ai camion non autorizzati di poter cambiare il loro tragitto prima di entrare nella Ztl a loro vietata.?? “Anche se il costo del sistema di telecontrollo – ha chiarito Bergamo - è abbastanza elevato (complessivamente la spesa si aggirerà intorno a 1.700.000 euro) non abbiamo dato infatti vita a questa operazione per ‘incassare’, ma per trovare un efficace deterrente al traffico dei mezzi pesanti: quello che davvero ci interessa è che migliori la qualità della vita e la sicurezza dei nostri cittadini.”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro i camion "clandestini" a Mestre arrivano le telecamere

VeneziaToday è in caricamento