Da Venezia al resto del mondo il passo è breve: i 20 anni di Venicecom si festeggiano in barca

La multinazionale dei software ha riunito parte dei suoi dipendenti a bordo della Jolly Roger. Il presidente Aluisio: "Noi attenti al capitale umano, il 41% del management è donna"

Venicecom, la multinazionazionale del software e dei servizi informatici, nata a Venezia, ma che oggi lavora in Europa, Asia, Africa, portando quel "tocco italiano" al mondo del digitale abbinata ad una grande capacità di ascolto, ha festeggiato i suoi primi vent'anni a bordo del galeone Jolly Roger, insieme a un centinaio di dipendenti internazionali. Levate le ancore il galeone ha fatto scoprire agli ospiti la laguna, mentre sui led posizionati a bordo si facevano rivivere i passaggi cruciali della storia della società. 

"Multinazionale che guarda al capitale umano"

"Oggi è una giornata dedicata al nostro capitale umano - afferma in una Pierluigi Aluisio, presidente di Venicecom - siamo qui per festeggiare un grande traguardo insieme e lo vogliamo fare con lo spirito di condivisione, in stile Venicecom, perché come ricorda il nostro motto 'se vuoi andare lontano, andiamoci insieme! Tutafika' (che in kiswahili significa appunto 'andiamoci insieme'). Essere una multinazionale - ha continuato Aluisio - significa lavorare insieme, avere una visione comune, ma non sempre conoscersi personalmente e passare del tempo insieme a tutti gli altri colleghi, oggi, invece siamo qui per ricordare a ciascuno di noi quanto conta per tutta la 'ciurma'".

"Il 41% dei dipendenti sono donne"

Eccellenza, semplicità, spirito di servizio e responsabilità sono i valori di questa azienda che anche oggi sono stati condivisi in quello che è l'evento dedicato al capitale umano. “Il 41% del management sono donne. E ne siamo orgogliosi - prosegue Aluisio - come orgogliosi siamo del nostro impegno sociale nella missione in Africa, dove abbiamo adottato un villaggio, realizzando una scuola per 250 bambini, dove si beve acqua pulita, si mangia e si vincono premi per miglior villaggio. Si offre sostegno economico agli studenti più bisognosi e si prosegue questo progetto, dove spero verrete a visitarlo insieme a me”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento