Brugnaro-Ferrazzi, c'è l'intesa: per il "disastro de omo" il sindaco sborserà 65mila euro

L'accordo alla prima udienza del processo in Tribunale. Chiesta la cancellazione del reato di oltraggio a pubblico ufficiale. Nelle casse di Comune e Città metropolitana 2.500 euro

Pagherà 40mila euro al consigliere comunale, e neo senatore, del Partito Democratico, Andrea Ferrazzi, in più verserà 25mila euro per il pagamento delle spese legali e metterà a disposizione 2.500 euro rispettivamente per Comune di Venezia e Città metropolitana. Questo l'accordo raggiunto mercoledì in Tribunale a Venezia tra i rappresentanti dell'esponente Dem e il sindaco Luigi Brugnaro, protagonista di frasi durante un Consiglio comunale che hanno indotto l'esponente dell'opposizione ad adire a vie legali.

"Riparazione del danno"

"C'è stata una riparazione di quanto abbiamo ritenuto possa essere stato il danno in ambito civilistico - dichiara l'avvocato del primo cittadino, Alessandro Rampinelli - Il senatore Ferrazzi per ritenersi soddisfatto ha chiesto il pagamento delle spese legali per 25mila euro". Con questo esborso è stato chiesta l'estinzione dell'ipotesi di reato di oltraggio a pubblico uffuciale: "Dal nostro punto di vista il reato non si configura - continua Rampinelli - non c'è dubbio però che se c'è stato un danno questo va risarcito, ed è quello che abbiamo fatto in ambito civilistico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nuova udienza il 22 maggio

Il giudice ha rinviato l'udienza al 22 maggio, più che altro per un passaggio burocratico: i 2 enti coinvolti nella transazione (Ca' Farsetti e Ca' Corner) dovranno ufficializzare il fatto che riterranno congrue le somme stabilite (2.500 euro a testa). Si chiude in questo modo una vicenda innescata il 21 dicembre 2016, quando il sindaco Brugnaro si scagliò contro l'esponente del Partito Democratico a suon di "porta sfiga, disastro de omo" e "sei tra quelli che hanno affossato la città". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Schianto tra due auto, morta un'anziana donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento