Auto in comodato d'uso alla protezione civile, il gesto solidale di una concessionaria mestrina

Autopiave ha consegnato la vettura questa mattina alla presenza dell'assessore Giorgio D'Este

La concessionaria mestrina Autopiave ha affidato un'automobile del suo parco macchine in comodato d'uso alla protezione civile. La consegna del veicolo, che potrà essere utilizzato fino al mese di luglio, è avvenuta questa mattina alla presenza dell'assessore alla protezione civile Giorgio D'Este. Il gesto solidale è nato dalla volontà di contribuire in prima persona al lavoro dei tanti volontari nella lotta alla diffuzione del Coronavirus. Da oggi, infatti, la protezione civile avrà un veicolo in più per continuare la propria arttività a sostegno dei cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non posso che ringraziare di cuore per questo gesto di solidarietà - ha dichiarato l'assessore D'Este - Si tratta di una donazione importante non solo per il gesto in sé, ma anche perché permetterà all'amministrazione, e soprattutto ai volontari, di rispondere in modo sempre migliore ai bisogni dei cittadini. L'auto sarà utilizzata per raggiungere quasi 'porta a porta' le fasce deboli della popolazione. La consegna di oggi dimostra quanto forte e coesa si stia dimostrando in questo momento di difficoltà la nostra comunità, che va di pari passo con l'impegno profuso dell'Amministrazione comunale, impegnata fin da subito a rispondere ai fabbisogni causati dall'emergenza Covid-19».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento