Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Transenne, flussi separati e navetta per San Marcuola: le misure per l'apertura del Carnevale

Il comandante della polizia locale Marco Agostini anticipa alcune delle misure di sicurezza per la festa veneziana sull'acqua del 16 febbraio. Obiettivo quello di evitare gli ingorghi dell'anno scorso

 

«Le misure di sicurezza per il Carnevale 2019 - ha spiegato il comandante della polizia locale Marco Agostini a margine della conferenza stampa di presentazione della kermesse di quest'anno - saranno sostanzialmente analoghe a quello dello scorso anno». La vera novità consisterà, per la serata di pre-apertura, quella della Festa Veneziana sull'acqua in Rio di Cannaregio in programma il 16 febbraio, nel transennamento della zona pedonale per creare due flussi separati, uno in una direzione e uno nell'altra.

Alternanza di percorsi

Per consentire l'alternanza di percorsi, da quest'anno i cittadini potranno anche contare su un vaporetto gratuito che collegherà San Marcuola alla stazione. Una soluzione gratuita pensata per i cittadini che desiderano evitare l'ingorgo che si verrà con ogni probabilità a creare a partire dal ponte degli Scalzi in direzione Strada Nuova. L'accesso alle rive del Rio di Cannaregio avverrà da campo San Geremia attraverso il parco di Ca' Savorgnan, ovvero dal ponte Solesin attraverso la stazione ferroviaria. Infine una battura sulla sicurezza: «Il Carnevale sarà sicurissimo, - afferma Agostini - non spetta a me dirlo, ma tra forze dell'ordine e di polizia locale, metteremo in campo tra 600 e 650 operati di media al giorno».

Potrebbe Interessarti

  • Scontro fra mezzo di linea Actv e taxi acqueo, due contusi

  • Marito e moglie cadono sugli scogli e si feriscono: «Niente paura, è un'esercitazione dell'Ulss3»

  • A bordo di un taxi acqueo dopo l'ordinanza sul traffico lagunare | VIDEO

  • Alloggi pubblici, Lanzarin: «No passo indietro sugli affitti. Sì a correttivi per anziani con risparmi»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento