Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Donazzan sugli insegnanti: «Autonomia per la programmazione scolastica»

L'assessore regionale all'Istruzione Elena Donazzan lunedì a Venezia, alla firma dell'accordo con il Miur per l'insegnamento della storia e cultura veneta nelle scuole di ogni ordine e grado della regione

 

«Il modello per noi rimane Trento - spiega l'assessore regionale all'Istruzione Elena Donazzan lunedì alla scuola Grande di San Rocco, durante la firma dell'accordo per l'insegnamento della cultura e della storia veneta in ogni scuola regionale - . L'autonomia serve a programmare in anticipo gli insegnanti da assumere nelle scuole. Con i concorsi su base nazionale hai la difficoltà di definire una buona programmazione. Mancano insegnanti di matematica e italiano, non è possibile arrivare di nuovo a inizio anno con cattedre vuote. Si deve definire in anticipo di quanti insegnanti c'è bisogno, dove e per quale disciplina, e stabilire che copriranno un posto per almeno tre anni». Poi Donazzan ricorda i diplomati magistrali: «stanno ancora sospesi, nonostante gli anni di insegnamento, è inaccettabile. Serve dare risposte al più presto».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento