Il Lido va verso una mobilità sostenibile, dal 2020 in circolazione autobus elettrici

Presentato con un test drive il primo prototipo ad alimentazione elettrica che sostituirà dal prossimo anno i vecchi mezzi di trasporto dell'isola

Il Lido va verso una mobilità sostenibile, dal 2020 in circolazione autobus elettrici

Presentato oggi, nel piazzale antistante il Palazzo del Cinema, il prototipo di autobus elettrico che dal 2020 inizierà a sostituire progressivamente i vecchi mezzi di trasporto a Lido e Pellestrina alimentati a diesel e datati ormai 2003. Alla presenza del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e del direttore generale del Gruppo Avm/Actv, Giovanni Seno, è stato fatto un test drive sulle strade dell'isola per verificare il corretto funzionamento del nuovo mezzo elettrico a emissioni zero. In questo modo l'isola si prepara a una svolta green con il fine di rilanciarsi e rilanciare l'intera Città. 

«Questo è un progetto molto importante perché dà un segnale concreto di ciò che l'amministrazione sta facendo e non solo dichiarando - ha commentato il sindaco Brugnaro - perché mobilità sostenibile significa impatto zero non solo dal punto di vista dello smog, ma anche dell'inquinamento acustico. Il Lido tornerà a essere un'isola speciale».

Il dettagli del progetto

Il progetto "Lido" prevede la creazione di 9 punti di ricarica veloce (di cui 3 nel deposito Actv) e sei punti di ricarica lenta sempre dentro il deposito. I sei punti di ricarica veloce saranno tre a Santa Maria Elisabetta, uno in punta all'isola del Lido, uno all'inizio e un ultimo alla fine di Pellestrina. In più ci saranno quattro cabine elettriche di trasformazione per un totale di 4,5 megawatt di potenza che serve per alimentare il sistema. Questa nuova tipologia di mobilità pubblica full electric permetterà un abbattimento drastico degli inquinanti emessi in atmosfera per oltre 2,2 milioni di tonnellate di anidride carbonica l’anno. I soldi stanziati per la realizzazione del progetto raggiungono i 23,4 milioni di euro ma, come sostiene il direttore di Avm Giovanni Seno, i guadagni dal punto di vista sociale e, soprattutto ambientale, sono inestimabili. I test dei nuovi mezzi elettrici che partono da oggi - nello specifico l'autobus presentato oggi resterà in prova al Lido una settimana prima di essere restituito - prevedono una prova su strada, il trasbordo zavorrato sul servizio ferry tra Tronchetto e Lido e tra Lido e Pellestrina, nonché le prove di affidabilità e autonomia. 

Dal 2020 l'intera flotta di autobus verrà gradualmente sostituita con mezzi alimentati a batteria con un'autonomia di 70km al giorno, garantiti per 7 anni e per 15.000 cicli di ricarica. Per i primi mesi verranno ad ogni modo tenuti alcuni autobus a diesel per precauzione in caso dovessero esserci malfunzionamenti o se ne dovesse aver bisogno. 

L'autobus

L'autobus elettrico presentato oggi al Lido ha 27 posti a sedere, 2 postazioni per disabili, porte usb per la ricarica del telefono, servizio gratuito wifi di bordo, monitor info-utenza e circuito audio-video per seguire fermata per fermata il percorso del mezzo lungo la linea. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento