Pista ciclopedonale Chirignago, Catene, via Miranese: 2,5 milioni al traguardo

Che la giunta ha deciso di stanziare per completare uno dei principali tratti della città

Foto: incrocio via Bosso, via Trieste

Approvato in giunta il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione del nuovo cavalcaferrovia ciclopedonale tra Chirignago e Catene e il progetto definitivo per la realizzazione di un percorso ciclopedonale di collegamento tra il nuovo cavalcavia di Chirignago e via Miranese. Due progetti, per il valore complessivo di 2,5 milioni di euro, che vanno a completare così uno dei principali tratti di percorsi ciclopedonali della città.

Mobilità ciclabile in sicurezza

La prima delibera, per un importo di 2.160.000 euro, prevede la realizzazione di una nuova pista ciclopedonale affiancata al cavalcaferrovia di via Trieste, arteria stradale che mette in comunicazione il quartiere di Marghera-Catene con quello di Chirignago, due zone urbane attualmente collegate dall’esistente cavalcaferrovia. A oggi questa via è dotata di una pista ciclabile bidirezionale nel tratto che va dalla rotatoria Parmesan fino alla recente rotatoria all'intersezione con via dei Pioppi, realizzata ai piedi del cavalcaferrovia lato Catene. Proprio in questo punto, per mancanza di spazio nella sezione stradale, il percorso ciclopedonale s'interrompe. Con l’intervento si prevede quindi di realizzare un nuovo cavalcaferrovia in affiancamento dell’esistente per consentire il superamento ciclopedonale di via Parco Ferroviario e dei binari ferroviari e riconnettersi alla rete ciclopedonale esistente e quella di progetto, fino alla via Miranese. «Permetterà, attraverso il completamento del percorso ciclabile esistente lungo via Trieste, il collegamento in sicurezza tra il quartiere di Marghera e il quartiere di Chirignago - spiega l'assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto -. Garantirà la mobilità protetta principalmente a gli utenti più deboli, come pedoni e ciclisti, solleciterà la mobilità ciclabile nell’ambito del territorio comunale di terraferma per contrastare l’emergenza ambientale e migliorare la qualità della vita urbana».

Moderazione del traffico

«Con la seconda delibera – aggiunge l’assessore - potremo realizzare, con una spesa di 340 mila euro, il tratto mancante del percorso ciclopedonale di collegamento tra il futuro nuovo cavalcaferrovia ciclopedonale di Chirignago e via Miranese, lungo via Trieste. Il percorso dalla base del cavalcaferrovia a via Miranese prevede, nel lato est, la realizzazione di una pista ciclo-pedonale e, nel lato ovest, la sistemazione dei marciapiedi per ricavare nuovi parcheggi e delle nuove isole ecologiche più efficienti delle attuali. Si procederà anche con la riorganizzazione della fermata dello scuolabus. Per quanto riguarda via del Parroco, strada a vocazione prevalentemente residenziale, si ipotizza una serie di interventi di moderazione del traffico attraverso l’utilizzo della segnaletica orizzontale e verticale, l’introduzione di attraversamenti pedonali rialzati e la realizzazione di nuove aiuole che permetteranno una viabilità più lenta e una conseguente maggiore sicurezza per i cittadini che abitano la zona».

Potrebbe interessarti

  • Il Cibo del Risveglio: il convegno nazionale su come vivere fino a 120 anni

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

  • Memoria olfattiva: cos'è e come viene sfruttata dal marketing

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Auto in canale a Jesolo, morta una donna

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Festival Show fa tappa a Mestre con Lo Stato Sociale, Dolcenera, Fausto Leali e tanti altri

  • Schianto tra un'auto e una moto lungo la Romea: un ferito grave e traffico nel caos

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento