#RespectVenice, parte la campagna virale per "educare" i turisti maleducati a Venezia

E' un'iniziativa di Venessia.com scattata lunedì. Cartelli sui ponti contro i lucchetti. Si punta alla collaborazione di agenzie viaggi e compagnie aeree. In attesa del Comune

Foto di Venessia.com

#RespectVenice. L'obiettivo è rendere l'hashtag il più virale possibile, sensibilizzando al contempo i turisti sull'importanza di salvaguardare la città. Da lunedì sono iniziati a spuntare a Venezia alcuni cartelli per spiegare ai visitatori come comportarsi in modo corretto. Nel mirino, per esempio, la discutibile usanza di posizionare lucchetti sulle rampe dei ponti.

Il progetto era stato presentato dall'associazione Venessia.com, con idea di Pieralvise Zorzi, il 20 dicembre scorso in municipio a Mestre. Obiettivo cercare di informare il turista già prima di raggiungere la laguna, coinvolgendo le maggiori agenzie viaggi e le compagnie aree. Oltre all'hashtag #RespectVenice, sarà realizzato un video semplice ma accattivante che potrebbe essere fatto vedere ai cittadini nel momento in cui confermano la propria prenotazione in città tramite i principali portali web. Allo stesso modo potrebbe essere mostrato ai passeggeri degli aerei prima di atterrare in laguna.

Insomma, l'intento è di lavorare sulla comunicazione. Sfruttando anche la viralità dei social network: "In attesa di capire cosa intenda fare il Comune dopo le ripetute audizioni in commissioni - spiega uno dei fondatori di Venessia.com, Matteo Secchi - Abbiamo deciso di giocare d'anticipo. Quello dei lucchetti sui ponti è solo uno dei problemi su cui concentreremo la nostra attenzione". Attraverso un decalogo già esposto da tempo dall'associazione, si invitano i visitatori a non sporcare e a non imbrattare, dando indicazioni anche su come consumare un eventuale pranzo al sacco o sull'abbigliamento. Si sottolinea di non intasare le calli e di comportarsi con rispetto quando si usano i vaporetti. Immancabile la lotta all'abusivismo commerciale. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Cpisco che bisogna sensibilizzare i turisti nel rispettare la città ma le forze dell'ordine dove sono?

Notizie di oggi

  • Mestre

    Rilievi della Scientifica nel negozio fulcro dello spaccio di eroina: trovato il libro mastro?

  • Mestre

    Il questore al ristoratore di via Monte San Michele: "Finché ci sarò io sarete felici" | VD

  • Cronaca

    Aggressione a coltellate per strada a Chioggia Indagini in corso per tentato omicidio

  • Attualità

    Sbloccati 22 milioni della Legge Speciale: pronti gli interventi di salvaguardia ambientale

I più letti della settimana

  • La notte in laguna è "famosissima": a Venezia è tempo di festeggiare il Redentore

  • La grande retata: scacco a "Ken", il re dello spaccio. Fu lui a portare l'eroina killer a Mestre

  • Inseguimento, speronamento e spari a Torre di Mosto: banda di ladri in arresto

  • Elicottero ultraleggero all'improvviso impatta al suolo a Caposile: pilota muore sul colpo

  • Zanzare infette dal virus West Nile, l'Ulss 4 ai Comuni: "Potenziare le disinfestazioni"

  • Maxi retata, uno dei commercianti col negozio chiuso: "E' solo perché sono uno straniero"

Torna su
VeneziaToday è in caricamento