Rifiuti e inquinamento delle acque, dalla Provincia multe per 407mila euro

Secondo i dati forniti da Ca' Corner nel 2012 le sanzioni derivate da illeciti su rifiuti ammontano a 355mila euro, quelle sulla salvaguardia idrica sono state di 52mila 500 euro

Ammontano a 407mila euro le multe elargite dal settore vigilanza ambientale della Provincia di venezia nel 2012. Circa 355mila euro riguardano sanzioni amministrative derivate da illeciti su rifiuti e 52mila e 500 euro per violazioni in materia di inquinamento idrico. Nel 2011 erano state rispettivamente di 537.807 euro per i rifiuti e 25.500 euro per le acque.

Ciò è stato reso possibile, spiega una nota, dall'adozione da parte della Provincia del progetto pilota denominato "Rete di vigilanza ambientale", voluto per creare e istituzionalizzare meccanismi di condivisione e sinergia tra le forze di polizia e gli organismi di controllo che si dedicano alla tutela dell'ambiente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo investito molto nella difesa della vigilanza - ha commentato la presidente della Provincia Francesca Zaccariotto - e siamo intenzionati a continuare, per rimanere vigili rispetto a queste situazioni. Come Provincia continueremo a garantire tutto il nostro apporto operativo. Questi interventi sono stati possibili grazie ai protocolli d'intesa stipulati con i principali corpi di polizia ed enti di controllo operanti nel territorio provinciale come agenzia delle dogane, comandi della capitaneria di porto di Chioggia e di Venezia, compartimento polizia ferroviaria del Veneto, compartimento polizia stradale Triveneto, corpo forestale dello Stato e gruppo carabinieri tutela ambiente. Da ciò è nato il 'Tavolo tecnico ambientale' che nel 2012 si è riunito cinque volte, cui partecipano tutte le polizie giudiziarie firmatarie dei protocolli sotto l'egida della Procura della Repubblica di Venezia. Nel corso del 2012 sono state pianificate ed eseguite - ha concluso Zaccariotto - cinque operazioni di polizia interforze per campagne di controllo ambientale riguardanti controllo rifiuti su spedizioni transfrontaliere e su strada e controllo aria su impianti. A loro va il nostro ringraziamento per la professionalità con cui stanno operando".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento