A bilancio nuovi interventi per la città: fondi per Baracca, impianti sportivi e ciclabili

Oltre allo stadio, le altre ristrutturazioni preventivate riguardano l'ampliamento della palestra di Trivignano, la pista ciclabile Chirignago – Catene, impianti sportivi a Venezia e Murano

Messi a bilancio nuovi interventi per la città. La giunta comunale, su proposta dell’assessore al Bilancio, Michele Zuin ha approvato la delibera di assestamento di bilancio da proporre al Consiglio comunale per l’approvazione entro la fine del mese di luglio. Tra gli interventi da realizzare c'è la compartecipazione nella ristrutturazione dello stadio Baracca di Mestre (300mila euro).

"Dare risposte al territorio"

“Grazie a questa variazione vengono date risposte ad alcune esigenze legate principalmente ai lavori pubblici, in quanto la parte corrente era già stata oggetto di un aggiornamento a maggio - spiega Zuin - Si tratta di nuovi finanziamenti che danno risposte ad esigenze del territorio e che vanno ad aggiungersi al cospicuo programma dei lavori pubblici già in essere. Per la parte corrente, si è proceduto solo ad alcuni aggiustamenti nel budget della polizia locale e a una rimodulazione dei fondi a disposizione della direzione Coesione Sociale. Da sottolineare, poi, l’approntamento di fondi per rilancio delle attività della biblioteca della Bissuola che si specializzerà a servizio dedicato agli adolescenti”.

Gli interventi

Sono previsti inoltre lavori per l'ampliamento della palestra di Trivignano per 500mila euro (nel 2019), 1.300.000 euro per la specificazione dei lavori per la realizzazione della pista ciclabile Chirignago – Catene (nel 2019), 250.000 euro per interventi su impianti sportivi a Venezia, al fine di consentire la rimodulazione di precedenti finanziamenti, la copertura a maggiori oneri per la sistemazione della palestra Leo Perziano, a Murano (nel 2018). 100.000 euro per interventi su impianti sportivi a Pellestrina e San Pietro in Volta (nel 2019), e 60.000 euro per l'illuminazione della pista ciclabile di Pellestrina.

Equilibrio

"Grazie a questa delibera di assestamento - sottolinea l’assessore Zuin - si dà atto anche dei risultati intermedi di bilancio. L’azione dell’amministrazione della giunta Brugnaro, improntata a una costante azione di risanamento della situazione di deficitarietà presente al momento dell’insediamento, ha consentito di raggiungere ottimi risultati sul fronte degli equilibri e della situazione di cassa, azzerando gli oneri finanziari pagati. Dopo aver invertito la tendenza a fine 2017, per la prima volta da molti anni, il Comune, anche in corso d’anno, è riuscito a non utilizzare anticipazioni onerose dal tesoriere e a ricostituire tutti i vincoli, dotandosi anche di una cassa propria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento