Festa dell’Europa 2019 e “Diritti al voto”: tutti gli interventi pro Europa

Si è svolto martedì mattina, all’Auditorium Città Metropolitana di Venezia, in via Forte Marghera a Mestre, il convegno-dibattito "L’Europa per i giovani”. I temi dell'iniziativa

Si è svolto martedì mattina, all’Auditorium Città Metropolitana di Venezia, in via Forte Marghera a Mestre, il convegno-dibattito "L’Europa per i giovani”, organizzato dallo Europe Direct-Eurodesk del Comune di Venezia, in collaborazione con il Movimento federalista europeo, Eures, Veneto Lavoro, Parlamento europeo e Città Metropolitana di Venezia, nell’ambito della Festa dell’Europa 2019 “Diritti al voto”, in corso a Venezia dal 6 al 31 maggio. Alla mattinata di approfondimento, rivolta alla cittadinanza e, in particolar modo, agli studenti delle scuole superiori del territorio, ha preso parte la presidente del Consiglio comunale di Venezia. Sono intervenuti, tra gli altri, Luisella Pavan-Woolfe, direttrice del Consiglio d'Europa – Ufficio di Venezia, Francesca Favino, dell’Ufficio scolastico regionale per il Veneto, Francesca Vianello e Mauro Mazzetto, rispettivamente dello Europe Direct e dell’Eurodesk del Comune di Venezia.

Eventi pro Europa

«Questa edizione della Festa dell’Europa assume un significato ancora più rilevante – ha esordito la presidente del Consiglio comunale – viste le imminenti elezioni europee del 26 maggio. Quest’anno, inoltre, l’impegno dell’Amministrazione comunale per mettere in risalto la vocazione europea della città e stimolare la partecipazione attiva dei cittadini al voto, è iniziato ancor prima: dal 18 al 29 marzo abbiamo infatti consegnato la bandiera dell’Europa a tutte le 19 scuole secondarie di secondo grado del territorio e a oltre 100 cittadini che ne hanno fatto richiesta, ovvero un gesto simbolico che ha rappresentato per la città l’invito a prendere coscienza della responsabilità che ricade su ognuno di noi, quale parte attiva del processo decisionale e della vita democratica».

I temi trattati

I temi trattati durante il convegno sono stati le opportunità di lavoro all’estero messe a disposizione dall’Unione europea, la mobilità giovanile transnazionale e la cittadinanza europea attiva. Sono stati inoltre illustrati i servizi informativi e i network europei utili ai giovani che vogliano fare un'esperienza di mobilità transnazionale, ovvero Europe Direct, Eurodesk, Eures e Sve, Servizio volontario europeo e Corpo europeo di Solidarietà. A seguire si è svolta la premiazione del concorso “Diventiamo cittadini europei” per le scuole superiori venete in collaborazione con il Movimento federalista europeo e la cerimonia di consegna della targa ufficiale “Scuola ambasciatrice del Parlamento europeo” e delle pergamene nominative per gli ambasciatori junior e senior del progetto Ambassador School Programme.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Concerti

    Home Venice, San Giuliano sarà un villaggio per 45mila persone

  • Meteo

    Rovesci e temporali, permane lo stato di attenzione nel Veneziano

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito, elitrasportato in gravi condizioni dopo l'impatto a terra

  • Attualità

    A Noale il premio di miglior Pro Loco 2018

I più letti della settimana

  • Selfie sul pontile, scivola in acqua e muore annegato

  • Fatture false per 25 milioni: 12 arresti, un chioggiotto nella triade del sodalizio

  • Acqua e limone a digiuno la mattina: verità o falso mito?

  • Pugni e sassi contro due giovani: pitbull difende i padroni e azzanna gli aggressori

  • Maltempo: la mareggiata cancella la spiaggia a Eraclea, danni anche a Caorle

  • Torna l'acqua alta a Venezia, sarà un fenomeno "anomalo": toccherà quota 110 centimetri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento