Giro milionario di fideiussioni false, le perquisizioni anche a Mirano

L'inchiesta della guardia di finanza si allarga nel Veneziano e in tutta Italia e riguarderebbe centinaia di enti pubblici e privati cittadini raggirati da una società finanziaria non iscritta all'albo e da decine di persone. Oltre 300 i truffati

Una maxi truffa da 2 milioni di euro, centinaia di persone coinvolte e raggirate in tutta Italia, una società finanziaria non iscritta all'albo e decine di potenziali truffatori seguiti dalla guardia di finanza. Sono gli ingredienti della truffa scoperta nei giorni scorsi dalle fiamme gialle che si estende da Nord a Sud, dall'Abruzzo al Veneto.

LA TRUFFA. I militari stanno effettuando indagini a tappeto da L'Aquila, dove ha sede la fantomatica società finita nel mirino dei militari, passando per il Lazio e arrivando fino al Veneto, a Mirano, dove le forze dell'ordine hanno perquisito diversi uffici. Per il momento sono circa 300 i privati cittadini finiti nel mirino dei truffatori, mentre le indagini si stanno concentrando su una decina di persone per le quali l'accusa sarebbe associazione a delinquere finalizzata all'abusivismo in attivita' finanziaria e truffa aggravata. Accuse pesanti, cui gli investigatori sono arrivati partendo dalla mancata copertura di alcune fideiussioni escusse. Vittime anche diverse banche ed enti pubblici per un giro d'affari milionario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento