Tragedia a Fossalta di Piave, muore a Mondello Francesca Zaramella

La 30enne si era trasferita in Sicilia assieme al fidanzato. Giovedì la sconvolgente notizia: Francesca è stata strncata da un aneurisma

Una tragedia che lascia senza parole, una triste sorte che colpisce alla cieca, senza riguardo per le speranze e i sogni di una giovane ragazza che desiderava solo una vita serena al fianco del suo compagno. Francesca Zaramella, a causa di quello che sembra essere stato un letale e improvviso aneurisma cerebrale, è morta giovedì sera nella sua nuova casa di Mondello, in Sicilia, come riporta il Gazzettino. La giovane, 30 anni appena compiuti, lascia a Fossalta di Piave una famiglia sconvolta, e per il Sandonatese si tratta del secondo lutto in pochi giorni, dopo la scomparsa della 20enne Valentina Menazza che per una terribile fatalità era proprio cugina di Francesca.

ADDIO A VALENTINA, LA 20ENNE MORTA IN INCIDENTE D'AUTO

IL DECESSO – A trovare Francesca è stato il suo fidanzato, Enrico, che giovedì è rientrato a casa dal lavoro alle 19.30 e ha visto la sua ragazza in fin di vita sul divano. Immediatamente il giovane cerca di rianimare la compagna, chiama il 118 e fa tutto il possibile per tenere in vita la sua innamorata, ma non c'è nulla da fare: Francesca Zaramella muore a distanza di pochi minuti, senza neppure il tempo di un addio. Lunedì, con ogni probabilità, il corpo della ragazza sarà sottoposto ad un'autopsia accurata per stabilire le cause del decesso, ma tutto lascia pensare che il killer silenzioso che ha stroncato la vita di Francesca sia stato un aneurisma cerebrale, un fulmine a ciel sereno, una tragedia impossibile da prevedere.

IL TRASFERIMENTO – Francesca ed Enrico si erano da poco spostati a Mondello. Lui lavora in ambito calcistico, lei faceva la commessa nel Veneziano. Poi, con l'arrivo degli orari estivi, Francesca si era vista assegnare tutte le domeniche di lavoro e aveva capito che, in quella maniera, costruire una famiglia diventava impossibile. La coppia aveva così deciso di tentare una strada diversa: dopo tanti dubbi e tentennamenti la ragazza si era licenziata e assieme al suo innamorato era volata alla volta di Mondello, in provincia di Palermo, seguendo il lavoro di lui. Nelle ultime settimane dalla Sicilia arrivavano solo belle notizie, Francesca ed Enrico stavano bene, erano in sintonia e si divertivano, come testimoniano le foto mandate ai parenti dalle spiagge sicule. Sabato il padre e il fratello sono partiti alla volta di Palermo per recuperare le spoglie di Francesca. Ancora non è stata fissata la data dei funerali, ma a Fossalta in moltissimi hanno già espresso la loro vicinanza alla famiglia. La madre di Francesca fa l'insegnante elementare a Meolo, dà lezioni di scuola guida ed è impegnata in parrocchia; il nonno suona l’organo in chiesa ed è direttore del coro "Basso Piave"; lo zio Giampietro è vice sindaco e noto imprenditore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento