Furti di orologi e collane in serie, l'abilità dei ladri era impressionante

In un solo giorno (per dire) le bande hanno messo a segno furti a Santa Maria di Sala, Marghera, Mestre, Jesolo e Pianiga. Si impossessavano di Rolex da 10, 20mila euro

Il 28 febbraio 2017, a Mestre, un anziano fu derubato di un Rolex del valore di 8mila euro; il 14 marzo colpo identico a Marcon, bottino sempre un Rolex che valeva 10mila euro. Altro furto a segno il 26 maggio a Marcon, stavolta alla vittima fu strappata una collana in oro da mille euro. Collana di valore simile venne sottratta il 23 luglio, a Santa Maria di Sala, ma lo stesso giorno andò molto peggio a un anziano che a Marghera fu derubato di un orologio marca Bulgari del valore di 15mila euro.

VIDEO: i malviventi in azione

Il 23 luglio del 2017 fu una "strage": a Pianiga presero a un anziano una collana in oro da 1500 euro, un'altra a Mestre; a Jesolo un Rolex da 14mila euro e a Musile uno da 16mila. Due persone furono derubate a Mira di oggetti del valore totale di 3mila euro. E ancora: il 9 ottobre 2017, a Stra, i malviventi riuscirono a sottrarre alla vittima un orologio Audemars Piguet da 22mila euro; il 10 ottobre a Jesolo un orologio da 5mila euro; il 12 ottobre strapparono una collana da 1600 euro di dosso a un anziano a Mirano.

Professionisti del furto

La lista è impressionante e dimostra come i criminali della banda smantellata in queste ore colpissero in serie, con modalità sempre uguali e un'abilità incredibile. Le donne della banda si avvicinavano con qualche scusa e poi sapevano muovere velocemente le mani, mettendole ai polsi o al collo degli anziani. Se le vittime capivano, allora le ladre ricorrevano alle maniere forti e strappavano loro gli oggetti. Dopodiché fuggivano verso le auto: al volante c'erano i complici in attesa, pronti a schiacciare sull'acceleratore. In alcuni casi (per esempio quello di un uomo derubato mentre zappava la terra, dalle parti di Portogruaro) le vittime non si accorgevano di nulla, tanto che denunciavano il furto diversi giorni dopo.

Bottino milionario

La refurtiva è sparita: i Rolex, secondo i carabinieri, sono stati probabilmente esportati e venduti fuori Europa, si pensa in Turchia perché lì ci sono minori controlli sui numeri di serie. In compenso, ai criminali sono state sequestrate 1600 automobili per un valore di circa 13 milioni di euro. Dieci le persone arrestate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Orologi rubati-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento