Il conducente accosta appena in tempo, poi le fiamme divorano l'auto sulla A4

L'incendio è divampato nella tarda mattinata di domenica poco dopo il chilometro 417 in direzione Trieste, tra Meolo e Noventa. Nessun ferito ma veicolo completamente distrutto

Il conducente si è fermato in una piazzola di sosta appena in tempo, dopodiché è scattato l'incendio che ha completamente distrutto la sua auto. Preoccupazione nella tarda mattinata di domenica sull'autostrada A4 Venezia-Trieste: a un certo punto si sono alzate alte le fiamme a causa di un probabile cortocircuito. Sul posto, tra il chilometro 417 e 418 in direzione Friuli, si sono portati i vigili del fuoco del distaccamento di San Donà di Piave, oltre che un'autobotte.

Nessun ferito

Non si segnalano feriti e nemmeno problemi per la viabilità, visto che l'auto ha arrestato la propria marcia in una piazzola di sosta tra i caselli di Meolo e Noventa di Piave. Per gestire la situazione sono intervenuti anche gli agenti della polizia stradale e gli ausiliari di Autovie Venete, la società che gestisce il tratto autostradale. Nonostante gli sforzi, però, il veicolo è apparso completamente distrutto dalle fiamme. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina al Tronchetto: la vittima colpita con una pistola. Telecamere al setaccio

  • Cronaca

    Fatture false, sequestro da 600mila euro a una lavanderia

  • Mestre

    Impianti pagati, ma pazienti senza cure: verso la chiusura la clinica "IdeaSorriso"

  • Mestre

    Poliziotti si fingono impiegati di banca e arrestano un uomo con documenti falsi

I più letti della settimana

  • Omicidio a Venezia: anziano uccide la moglie con una coltellata

  • Auto nel Sile: i sommozzatori la recuperano, poi ne trovano un'altra

  • Ciclista investito finisce a terra e perde la vita

  • Colpito alla testa e derubato del trolley, dentro decine di migliaia di euro in contanti

  • Incendio all'hotel Excelsior: fiamme in cucina nella notte

  • Scomparso da giorni, ammette: «Ero fuggito per debiti di droga»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento