Coinvolto nell'incidente scappa senza lasciare traccia: "Chi ha visto mi aiuti a identificarlo"

L'appello di una 46enne che venerdì, verso le 18.15 a Mirano, in via Cavin di Sala, ha subito danni da un incidente accaduto mentre era a bordo della sua Peugeot 208. "È una persona con l'accento del posto"

Lancia l'appello mentre ancora nella sua testa ripercorre gli attimi di quanto le è accaduto venerdì pomeriggio. Si tratta di una donna di 46 anni, che si trovava, verso le 18.15 in via Cavin di Sala, all'incrocio di Mirano, a bordo della sua auto, una Peugeot 208, ed è rimasta coinvolta in un incidente a seguito del quale il conducente dell'altra macchina, interessata nell'impatto, è sparito facendo perdere le tracce.

"Un uomo del posto"

"Ero in una laterale della via principale, in direzione Santa Maria di Sala, e avevo la precedenza - racconta la donna -. Dalla parte opposta l'altra macchina non mi ha visto e mi è venuta addosso, danneggiando la portiera sul lato del passeggero. In quel momento il nostro sguardo si incrocia, lui mi dice, mettendosi le mani sulla testa: 'Non ti ho vista'. Io intanto attraverso l'incrocio e cerco una piazzola dove fermarmi in sicurezza, convinta che quell'uomo mi avrebbe raggiunta, dopo aver parcheggiato, per fare la constatazione amichevole. Ma questo non è avvenuto".

Senza lasciare tracce

"Ancora confusa e spaventata per l'accaduto - continua il suo racconto la malcapitata -, riesco a vedere che quella macchina si accoda dietro ad altre due o tre e viene dalla mia stessa parte. Penso che, come ho fatto io, stesse cercando un'area dove fermarsi in sicurezza, parcheggiare e raggiungermi, ma faccio appena in tempo a girarmi un attimo per le manovre, guardo di nuovo indietro, e la macchina non la vedo più. Come sparita. Mi sono trovata da sola, in mezzo alla strada con mezza macchina distrutta, la paura e la preoccupazione addosso, mentre quell'uomo ha fatto perdere le sue tracce".

"Aiutatemi a ritrovarlo"

"Una doccia fredda. Mi sono sentita vittima della mancanza di civiltà di quell'uomo, è ho pensato, del resto, ci sono pirati che fuggono anche dopo aver causato incidenti mortali, senza fermarsi a prestare soccorso. Ora però ho bisogno dell'aiuto di chi era sul posto ieri, ha visto e può testimoniare e aiutarmi a ritrovare quell'uomo. Spero che, se non lui, almeno i suoi famigliari si mettano una mano sulla coscienza e mi contattino, o vadano dalle forze dell'ordine, anche perché penso che anche la sua macchina abbia riportato danni al fanale anteriore. Al momento non ho niente in mano per denunciare. Nella concitazione non ho preso la targa dell'auto in questione, che ricordo essere stata un'utilitaria di colore scuro, e presumo a malapena che il conducente abbia tra i 50 e i 60 anni. So di sicuro che il suo accento è quello di una persona del posto, un compaesano. Confido nella solidarietà di tutti e ho postato e diffuso il mio appello sui social, con il mio numero di telefono".

L'appello

"Gentilmente, rivolgo a tutti questo invito, qualora qualcuno si fosse trovato a transitare località incrocio via Pianiga, via Barbato, via Cavin di Sala, venerdì alle 18.15 circa, e avesse assistito all'incidente avvenuto, senza feriti. Qualsiasi informazione su eventuale targa o modello auto, sarebbe davvero utile a rintracciare l'automobilista che dopo pochi minuti è fuggito. Mi rivolgo anche all'automobilista, nessuno si è fatto male, ma si metta in contatto, per correttezza ed onestà. Grazie".

Danni

"Non c'è ancora una stima precisa, ma tra la carrozzeria, la portiera sfondata e l'asse danneggiato, potranno aggirarsi attorno a qualche migliaio di euro - spiega la vittima -. Capisco che ci si possa trovare in difficoltà, ma credo che una persona adulta e civile debba prendersi le proprie responsabilità. In ogni caso so che c'è una telecamera sul posto e come me lo sanno anche le forze dell'ordine".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento