"Da faro a faro", il futuro del turismo corre in sella a una bicicletta nel Veneto orientale VD

Presentato giovedì al Palazzo del Turismo di Jesolo il coordinamento degli operatori cicloturistici del Veneto orientale: nuovi itinerari ed eventi

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Un turismo che guarda oltre: a nuovi stili di vita e a nuovi possibili mercati che in futuro diventeranno sempre più appetibili. Perché il territorio del Veneziano scoperto in maniera "slow" in sella a una bicicletta diventa ancora più interessante. Giovedì mattina, nel palazzo del Turismo di Jesolo, è stato organizzato il coordinamento degli operatori cicloturistici del Veneto orientale, che si raccolgono sotto la sigla "Vodce". Si tratta dell'intuizione di un gruppo di operatori (AdriaBikesHotel, Jesolo Bike Hotel, Caorle By Bike, Bibione Bike ABA) che nel 2015 hanno iniziato a progettare e promuovere prodotti cicloturistici distintivi, in grado di rafforzare l’"offerta spiaggia" e aprendo nuove opportunità per allungare la stagione.

FOTO VODCE-2

Da questa intuizione è stato sottoscritto nel 2015 un accordo di programma triennale finalizzato alla formazione di operatori turistici, alla progettazione di nuovi prodotti ed eventi e al coordinamento delle azioni di promozione e commercializzazione, anche grazie al supporto di VEGAL e Ente Bilaterale del Turismo della Provincia di Venezia. In questi 18 mesi, le 4 associazioni "bike" del Litorale hanno intercettato significative risorse economiche regionali per trasformare reti di imprese in veri club di prodotto specializzati nel cicloturismo.

"Numerosi i corsi di formazione organizzati, con il coinvolgimento di circa 150 imprese dell’ospitalità e fornitori di servizi per il cicloturismo al quale ha fatto seguito un programma di progettazione coordinato fra le 4 destinazioni delle spiagge, che ha portato alla costituzione di una nuova Rete di impresa specializzata". Non solo, l'unione di intenti ha portato alla nascita di "Venezia&Lagune Bike", una "vacanza in bicicletta" che sfrutta la ciclovia dell'Alto Adriatico da Venezia, passando per Trieste e raggiungendo Parenzo. Quattro le escursioni previste nel nostro territorio, che riguardano le isole della laguna, il "girolaguna" (Treporti, Jesolo, Cavallino), la ciclovia di Hemingway (Caorle, Valle Vecchia, Bibione) e il "Gira Lemene" (Caorle e Bibione, Concordia Sagittaria, Portogruaro). A settembre, poi, è previsto "Da faro a faro",  un programma di animazioni turistiche legate alla bicicletta

"Contemporaneamente sono state realizzate azioni di coordinamento fiere e manifestazioni di promozione turistica e accordi con iniziative di interesse trasnazionali come la Ciclovia München – Venezia ed educational con giornalisti tedeschi che contribuiranno ad un rafforzamento del coordinamento fra le destinazioni che coinvolgono le spiagge veneziane fino all’entroterra dei fiumi e delle bonifiche", conclude la nota.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Voci sotto la tempesta: "Questo è il diluvio universale". "Un altro tornado, aiuto" | VIDEO

  • Mestre

    La commozione: "Aspettavamo un intervento massiccio della polizia. Per noi qui l'inferno"

  • Attualità

    I turisti "scoprono" i divieti man mano a San Marco: "Non ci volete, volete mandarci via"

  • Cronaca

    Bomba d'acqua con raffiche di vento, alberi a terra e allagamenti: Miranese e Riviera al buio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento