Minore scoperta a rubare in casa, inseguita e bloccata dal proprietario e dal vicino

Una quindicenne arrestata dalla polizia sull'isola della Giudecca. E' rimasta ferita nella colluttazione. Nello zaino parecchia refurtiva

E' tornato nella sua abitazione e ha trovato la serratura della porta scassinata, con le ladre ancora nel palazzo. Poi si è messo al loro inseguimento. Ha agito con prontezza, riuscendo a fermare una delle due intruse. E' successo giovedì mattina, alla Giudecca. Il veneziano rientra in casa e nota l'effrazione sull'uscio del proprio appartamento, quindi si imbatte in due giovani donne che stanno scendendo le scale dal piano superiore. Capisce al volo e tenta di bloccarle, ma loro lo spintonano e proseguono la loro fuga.

Ferita

L'uomo non si dà per vinto e le insegue. C'è un nuovo scontro fisico al piano terra, le due riescono a uscire dal portone ma il veneziano ne prende una per il braccio. Lei si divincola e a quel punto si scontra con un vicino di casa, uscito per dare man forte al derubato. La giovane finisce a terra, dolorante, procurandosi un'escoriazione al ginocchio. Nel frattempo arriva la polizia: la ladruncola viene identificata, è una ragazza romena di appena 15 anni. Viene fatto intervenire il 118 per le cure del caso. La complice, invece, si è dileguata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Refurtiva nello zaino

Nello zaino che la minorenne si porta appresso ci sono strumenti da scasso e di refurtiva: cacciaviti e una chiave inglese, 12 bracciali in oro, uno in perle e tre in metallo, un paio di gemelli in oro, 12 pendenti, 8 paia d’orecchini, 10 anelli e 7 collane. Gli oggetti di valore appartengono all'anziano madre del proprietario di casa e a lei restituiti. La ragazzina, priva di documenti, viene condotta in questura e arrestata in flagranza per furto aggravato in abitazione, quindi accompagnata al centro di prima accoglienza per minori di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento