Giovani bengalesi pestati: identificati quattro aggressori, uno è minorenne

L'episodio risale a mercoledì. Nella tarda serata di ieri, dopo ore di colloqui, i carabinieri hanno chiuso il cerchio sulla faccenda

Qualche sguardo "di troppo" ed è scattato il pestaggio. Se le sarebbero date di santa ragione due fazioni distinte di ragazzi. Teatro di battaglia la festa patronale di Spinea, mercoledì sera. Ad avere la peggio sono stati due giovani originari del Bangladesh, rimasti a terra e soccorsi dal 118 per traumi e fratture guaribili in una decina di giorni. Dopo gli interrogatori e le indagini del caso, i carabinieri di Spinea hanno denunciato gli aggressori, quattro in tutto, per lesioni personali e violenza privata in concorso.

L'intervento delle forze dell'ordine

I militari dell'Arma erano intervenuti in primis per placare gli animi  e mettere fine alla rissa tra i contendenti, tra lo sgomento delle persone presenti. Che in un clima di festa di certo non avrebbero pensato di trovarsi di fronte ad un ring. I due bengalesi aggrediti non hanno facilitato le indagini degli uomini in divisa: una ritrosia iniziale la loro, probabilmente per lo shock dell'aggressione di poco prima e forse per la paura di eventuali ritorsioni nei propri confronti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggressori denunciati

I carabinieri, ad ogni modo, hanno cominciato ad indagare nell'ambito di eventuali ruggini tra i due gruppi di giovani, di estrazioni sociale diversa: da una parte tre spinetensi "autoctoni", per quanto uno dei quali di origine senegalese, dall'altra cittadini di nazionalità bengalese. Dopo lunghe ore di colloqui e intrecciando le informazioni dei testimoni, nella tarda serata di ieri i militari sono comunque riusciti a chiudere il cerchio sulla vicenda: a far scattare l'aggressione, sembra sia stato qualche sguardo di troppo, probabilmente male interpretato. Trasformatosi poi in un vero e proprio pestaggio. Gli aggressori, al termine delle formalità di rito, sono stati denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • Un nuovo sistema di prenotazione nell'Ulss 3: non è più l’utente che chiama il Cup, ma viceversa

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

Torna su
VeneziaToday è in caricamento