Rischia di investire una agente, poi scappa a tutta velocità: non aveva mai preso la patente

È successo giovedì mattina a Jesolo. L'uomo, un 56enne di San Donà, ha fatto finta di fermarsi al posto di blocco, poi ha ripreso la corsa. Inseguimento finito pochi chilometri dopo

L'auto fermata dalla polizia locale

Quando la polizia locale gli ha intimato l'alt ha finto di rallentare e accostare, poi ha accelerato la propria corsa in prossimità del posto di blocco, rischiando di investire una agente in servizio. È successo nella tarda mattinata di giovedì a Jesolo, lungo la strada regionale Adriatico. L'uomo, un 56enne di San Donà già gravato da numerosi precedenti penali per spaccio di stupefacenti e porto d'armi, è stato denunciato e sanzionato per migliaia di euro per le violazioni al codice della strada, nonché per resistenza a pubblico ufficiale.

L'inseguimento

Dopo aver sterzato bruscamente, il conducente, alla guida di una Bmw, si è dato alla fuga, effettuando sorpassi al limite per sfuggire alla pattuglia della Municipale che gli si era messa alle calcagna. L'inseguimento è durato qualche chilometro, prima che gli agenti riuscissero a bloccare l'uomo. Durante i controlli di rito, oltre ad accertare il suo "palmares", gli operatori hanno accertato come il 56enne fosse anche sprovvisto della patente di guida, poiché mai conseguita.

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • I consigli per una lavastoviglie pulita e senza cattivi odori

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Schianto frontale tra un'auto e un autobus: due morti e feriti gravi sulla Triestina

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Si sente male e muore in spiaggia a Jesolo

  • Auto fuori strada finisce nel canale, perde la vita un 23enne

  • A Mirano una raccolta fondi per la famiglia di Andrei e Ana Maria

  • Sabato i funerali di Riccardo Mian. A breve una perizia sull'incidente

Torna su
VeneziaToday è in caricamento