Ubriaco molesto in questura sferra un pugno all'occhio di un poliziotto

Guai per un 26enne romeno che doveva essere identificato perché senza documenti. Ma l'alcol non aveva finito di dargli alla testa. Arrestato

Ubriaco e molesto. Per questo motivo il direttore del supermercato Pam di piazza XXVII Ottobre di Mestre domenica pomeriggio aveva chiesto l'aiuto della polizia. Perché quell'individuo che aveva alzato troppo il gomito aveva passato il segno. Il confine della legge, lo avrebbe varcato poi un po' più tardi. In questura. Quando all'improvviso ha sferrato un pugno dritto in faccia dell'agente che lo stava identificando, mandandolo all'ospedale. Pomeriggio di follia per un 26enne di nazionalità romena di 26 anni, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine.

Durante l'intervento delle forze dell'ordine in centro a Mestre, infatti, si è scoperto che il giovane era privo di documenti. E non aveva alcuna intenzione di collaborare. Per questo motivo è stato accompagnato alla questura di Santa Chiara, in modo da portare a termine l'identificazione. Dopodiché l'aggressione. Il poliziotto ferito è stato accompagnato al pronto soccorso per il colpo subito all'occhio destro. Ne avrà per dieci giorni.

Il 26enne, quindi, è stato arrestato per ingresso illegale sul territorio nazionale (era destinatario di un provvedimento di allontanamento fino al 12 agosto 2018) e resistenza a pubblico ufficiale. E' stato anche denunciato per lesioni e minacce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento