Via Torino e il Vega sempre più vicini, un accordo per lo sviluppo

Sottoscritto a Ca' Farsetti un protocollo d'intesa con Ca' Foscari, la camera di commercio e Vega scarl per la valorizzazione dell'incubatore di Marghera

Un protocollo d’intesa per lo sviluppo economico e territoriale dell’area tra il parco scientifico tecnologico Vega e il campus scientifico di Via Torino. È stato sottoscritto giovedì a Cà Farsetti sede del Comune di Venezia, dal sub-commissario Michele Scognamiglio, il rettore di Ca’ Foscari Michele Bugliesi, il vice segretario della camera di commercio di Venezia Mario Feltrin e l'amministratore delegato di Vega Scarl Tommaso Santini.

Il protocollo consolida il rapporto tra gli enti, riprende il tema del sostegno alle nuove imprese già avviato con l'incubatore della Giudecca ed estende il campo di azione anche al potenziamento delle infrastrutture dell'area: un quadrante considerato strategico per lo sviluppo economico della città, facilitato anche dal nuovo raccordo viario tra il Vega e via Torino finanziato dall’accordo di programma con il ministero dello Sviluppo Economico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si prevedere dunque di elaborare un documento di sviluppo urbanistico, della mobilità e delle infrastrutture tecnologiche nel quadrante compreso tra il Vega e l’area universitaria e direzionale di via Torino, dove Ca’ Foscari ha realizzato il campus che ospita gli studi scientifici mentre la Camera vi sta completando la sua nuova sede; di promuovere progetti condivisi per partecipare ai bandi per l’assegnazione di finanziamenti pubblici ed in particolare di fondi strutturali di fonte comunitaria; di valorizzare l'assistenza alle startup dell'incubatore Vega già insediate e/o da attrarre in loco, favorendo il trasferimento alle imprese della formazione e della ricerca, con la prospettiva del possibile conferimento del ramo d’azienda “Vega Incube” ad un nuovo soggetto giuridico partecipato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento