Venezia città per tutti, alle Zattere 4 rampe per disabili: "Investimento da 500mila euro"

Il progetto è stato approvato dalla giunta comunale su proposta dell'assessore Zaccariotto. Previsti 357mila euro per il rifacimento di manti stradali in terraferma

L'impegno di garantire la mobilità a tutti in città, soprattutto alle persone affette da disabilità. La Giunta comunale, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, ha approvato lunedì mattina la delibera per la realizzazione di 4 nuove rampe su Ponte Lungo, Ponte de la Calcina, Ponte Incurabili e Ponte Ca’ Balà in Fondamenta delle Zattere. Si tratta di rampe temporanee che andranno a sostituire quelle attuali, realizzate con la tecnica del tubo-giunto, per garantire un ampio livello di accessibilità del percorso pedonale.

Un investimento da 500mila euro

"Complessivamente - commenta Zaccariotto - l’intervento di eliminazione delle barriere architettoniche sui quattro ponti avrà un costo di 500mila euro, e mira ad assicurare la fruizione e l’agibilità di questi storici ponti da parte di un’utenza il più ampia possibile, salvaguardando, al contempo, il contesto nel quale verranno realizzate".

Prototipo realizzato a giugno

Il progetto, che ha avuto il giudizio favorevole della Sovrintendenza, è già stato testato lo scorso giugno con la realizzazione di un prototipo in scala 1:1 per verificarne sia gli aspetti dimensionali sia la scelta dei materiali per la struttura, il piano di calpestio e il parapetto. "Proprio nell’ottica di coprire il meno possibile l'architettura dei ponti, - continua l’assessore - si è deciso di posizionare le rampe vicino alle balaustre lasciando uno spazio minimo di circa 50 centimetri necessario per le operazioni di pulizia e di montaggio e smontaggio delle stesse. Si prevede che la realizzazione delle rampe avvenga tramite strutture in tubolare d’acciaio e piani di calpestio realizzato con lastre di fibrocemento ad alta resistenza meccanica. Per quanto riguarda le dimensioni queste varieranno da ponte a ponte con larghezza che andranno da un minimo di 110 cm a un massimo di 200cm e pendenze tra il 7,8%  e il  9,8%".

Finanziamenti per la terraferma

Non solo rampe. La Giunta comunale ha approvato infatti anche interventi di manutenzione ordinaria della viabilità in terraferma per un importo complessivo di 357.648,82 euro. "Con questo importo - commenta Zaccariotto - sarà possibile intervenire nel risanamento della pavimentazione della rete stradale e dei marciapiedi della terraferma. L’Amministrazione comunale ha sempre sostenuto l’importanza delle manutenzioni delle strade al fine di eliminare i pericoli che la loro incuria potrebbe causare ai cittadini. Un impegno che, nonostante le difficoltà di bilancio, stiamo cercando di portare avanti puntualmente e con costanza consapevoli quanto difficile sia arrivare a dare risposte in tempo reale alle tante esigenze della città, altre risorse risparmiate e messe a disposizione delle manutenzioni del sistema viario cittadino".

150mila euro per il cimitero di Mestre

ePronti anche 150mila euro per il restauro di un fabbricato oggi chiuso al pubblico al cimitero di Mestre. "L’intervento si è reso necessario - spiega Zaccariotto - per permettere, nel più breve tempo possibile, di rendere possibile l'accesso in quell'area del cimitero. Infiltrazioni d’acqua, vetustà delle guaine, mancanza di scossaline sul cornicione e la mancanza di manutenzione negli anni passati, hanno costretto la chiusura al pubblico del fabbricato a causa del pericolo di caduta delle lapidi di marmo dei loculi e delle nicchie cinerarie. Con questa delibera si provvederà all’eliminazione delle infiltrazioni provenienti dal tetto, al fissaggio e la stabilizzazione delle cornici e delle lapidi di marmo ed a un puntuale lavoro di ripristino e manutenzione sul manufatto, con la rimozione di erbe infestanti e alla pulizia generale delle pavimentazioni".

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento