Un'altra rapina con coltello in una farmacia: preso il ladro, risiede a Camponogara

È successo sabato pomeriggio in via Nazionale a Mira, verso le 17. Il responsabile, Giuseppe Monaco, è un 48enne napoletano. A lui contestato anche il fatto di mercoledì scorso a Mira Porte

Carabinieri, archivio

Rapinatore di farmacie nuovamente all'attacco a Mira, questa volta in via Nazionale 103, ma a fermarlo, sabato pomeriggio, ci hanno pensato i carabinieri. Giuseppe Monaco, un 48enne di origini napoletane, residente a Camponogara. A lui contestata anche la rapina di mercoledì scorso alla farmacia di Mira Porte. Modus operandi sempre lo stesso per Monaco: viso almeno in parte nascosto da sciarpa o cappello, e coltello alla mano. Ieri pomeriggio l'ha puntato contro la titolare e si è fatto consegnare l'incasso della giornata, circa 2 mila euro (la foto di Giuseppe Monaco).

WhatsApp Image 2019-12-08 at 14.57.21 (1)-3

Precedente

Sabato pomeriggio un uomo, di circa la stessa età, si è presentato alla farmacia De Goetzen, verso le 17, con il volto coperto e armato di coltello. Lo ha puntato contro la farmacista e si è fatto consegnare l'incasso, circa 3 mila euro, prima di fuggire. Ma i carabinieri lo hanno preso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Auto cappottata al casello Mestre-Villabona

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

  • «I pusher nigeriani si sono impadroniti di Marghera, gang pericolosissima»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento