Giovane picchiato a sangue in Campo Santo Stefano: è all'ospedale

Un 28enne è ricoverato per un trauma cranico. Indagini dei carabinieri: forse una rissa

Campo Santo Stefano (foto d'archivio)

Pugni, calci, spintoni. Lo hanno fatto cadere a terra e ha battuto la testa, riportando una frattura al cranio. Un 28enne di origini albanesi lunedì pomeriggio è stato aggredito a Venezia, in Campo Santo Stefano, nelle vicinanze dell'Accademia. 

In ospedale

Il giovane è ricoverato all'ospedale Dell'Angelo di Mestre e i medici nelle prossime ore decideranno se dovrà essere operato. Secondo quanto hanno raccontato i testimoni ai carabinieri, che stanno indagando sull'episodio, ad aggredirlo sarebbero state quattro o cinque persone. Non si tratterebbe della baby gang già protagonista di vari pestaggi e rapine tra Venezia e Mestre, ma di un gruppo di uomini che non è escluso che la vittima conoscesse. 

Le indagini

I militari stanno setacciando le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza dell'area e nei prossimi giorni, quando starà meglio, sentiranno la versione della vittima, che potrebbe aiutarli a ricostruire i fatti e a comprendere se si sia trattato di una rissa o di una vera e propria aggressione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento