Giovane picchiato a sangue in Campo Santo Stefano: è all'ospedale

Un 28enne è ricoverato per un trauma cranico. Indagini dei carabinieri: forse una rissa

Campo Santo Stefano (foto d'archivio)

Pugni, calci, spintoni. Lo hanno fatto cadere a terra e ha battuto la testa, riportando una frattura al cranio. Un 28enne di origini albanesi lunedì pomeriggio è stato aggredito a Venezia, in Campo Santo Stefano, nelle vicinanze dell'Accademia. 

In ospedale

Il giovane è ricoverato all'ospedale Dell'Angelo di Mestre e i medici nelle prossime ore decideranno se dovrà essere operato. Secondo quanto hanno raccontato i testimoni ai carabinieri, che stanno indagando sull'episodio, ad aggredirlo sarebbero state quattro o cinque persone. Non si tratterebbe della baby gang già protagonista di vari pestaggi e rapine tra Venezia e Mestre, ma di un gruppo di uomini che non è escluso che la vittima conoscesse. 

Le indagini

I militari stanno setacciando le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza dell'area e nei prossimi giorni, quando starà meglio, sentiranno la versione della vittima, che potrebbe aiutarli a ricostruire i fatti e a comprendere se si sia trattato di una rissa o di una vera e propria aggressione. 

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • 5 consigli per favorire il benessere intestinale

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • Incidente fra mezzi pesanti sulla A4 a San Stino, un morto

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il dolore della comunità per la perdita del giovane Alessio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento