Lo sciopero alla rovescia a Ca' Foscari si allarga dalla laguna fino all'Artico

Mercoledì i ricercatori precari dell'Ateneo hanno lavorato indossando una maglietta rossa che immortala delle braccia conserte: "Noi abbiamo diritto all'indennità di disoccupazione"

Anche all'università Ca' Foscari di Venezia mercoledì è andato in scena lo "sciopero alla rovescia", con cui i ricercatori precari del mondo accademico lagunare hanno deciso di rendere tangibile tutto il proprio scontento per la situazione instabile in cui sono costretti a vivere e soprattutto a lavorare. L'iniziativa è stata organizzata dal Coordinamento ricercatrici e ricercatori non strutturate e si è allargata fino all'Artico, dove in questo momento sta operando un ricercatore cafoscarino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nodo del contendere è la bocciatura di un emendamento alla Legge di stabilità 2016 con cui si chiedeva l'estensione anche ad assegnisti, dottorandi e titolari di borse di studio dell'indennità di disoccupazione, prevista per altri lavoratori parasubordinati. "Dal momento che non siamo considerati lavoratori veri e propri, - hanno spiegato i promotori dell'iniziativa - non abbiamo dato vita a uno sciopero tradizionale. Abbiamo infatti lavorato come sempre, indossando una maglietta rossa con un logo che rappresenta una ricercatrice e un ricercatore con le braccia conserte". Le magliette sono spuntate numerose al campus di via Torino a Mestre, così come nelle altre sedi cafoscarine in laguna.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento