Accessori di alta moda contraffatti: sequestrati 12mila pezzi destinati al mercato cinese

La guardia di finanza di Padova ha eseguito 14 perquisizioni tra le province di Venezia, di Verona, di Varese di Mantova e di Milano: nei guai commercianti cinesi

Le borse delle marche più prestigiose di alta moda venivano contraffatte in Italia e rivendute come originali in Cina. Nella giornata di ieri, i finanzieri del nucleo di polizia economico finanziaria di Padova hanno eseguito 14 perquisizioni tra Padova, Spinea, a Milano, Peschiera Borromeo (Milano), Mediglia (Milano), Olgiate Olona (Varese), Castiglione delle Stiviere (Mantova) e Bussolengo (Verona) con l’ausilio di personale della compagnia di Melegnano e delle unità cinofile cash-dog di Venezia e Orio al Serio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marchi griffati

Le perquisizioni si inseriscono nell’ambito di una vasta attività di indagine che da mesi ha visto impiegati i militari, sotto la direzione della procura della repubblica di Padova, per contrastrare la contraffazione di accessori di abbigliamento di noti marchi del lusso oltre al riciclaggio e alla ricettazione. Tutti i soggetti interessati sono di etnia cinese e operano sul territorio nazionale avvalendosi anche di ditte e negozi. Le indagini avevano portato già al sequestro di oltre 10mila accessori di abbigliamento contraffatti che erano pronti per essere commercializzati in Italia ed esportati in Cina, dov'è forte la richiesta di capi di abbigliamento griffati. La merce era di buona fattura e in grado di essere rivenduta come originale. I capi venivano smerciati in Cina a prezzi per svariate migliaia di euro. Le operazioni di perquisizione hanno portato al sequestro di 11.900 tra borse, accessori e minuterie contraffatti riportanti noti marchi della moda tra cui Chanel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento