In casa ha una santabarbara: revolver, balestra e proiettili vari. In manette

In carcere un 26enne del posto. I carabinieri sospettavano detenesse le armi per vendicarsi dell'ex fidanzata

Era tenuto sotto controllo da tempo dai militari dell'Arma, il sospetto che potesse detenere delle armi per vendicarsi dell'ex fidanzata, che avrebbe interrotto la loro relazione sentimentale per alcuni comportamenti persecutori nei propri confronti. Al termine delle indagini del caso, i carabinieri della tenenza di Mira hanno arrestato in flagranza di reato M.J., 26enne incensurato del posto. All'interno della propria abitazione, infatti, conservava un vero e proprio arsenale.

Armi nascoste in casa

Erano nascoste in giro per la casa, occultate dietro a mobili o in alcune intercapedini. La perquisizione accurata ha permesso di rinvenire una santabarbara: una revolver calibro 6mm con matricola abrasa di nazionalità ceca (e quindi clandestina), una balestra con cannochiale e otto dardi, 48 cartucce a fuoco calibro 380 mattazione, uno stimolatore elettrico ad alto voltaggio, due pistole per mattazione, oltre a 48 cartucce 9x17 integre, 162 proiettili calibro 4.5 e una bomboletta di CO2 per ricarica pistola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

Tutte le armi sono state sequestrate, mentre il 26enne, privo di qualsiasi autorizzazione, è stato arrestato e condotto in carcere a Santa Maria Maggiore, a disposizione dell'autorità giudiziaria competente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento