Topi, polvere e sporcizia a bordo dei mezzi Actv: "Se continua così andiamo dallo Spisal"

Il sindacato Utl Ugl di Venezia ha raccolto varie testimonianze della situazione in cui versano imbarcaderi, bus e spazi aziendali. Pipino: "La situazione non sembra migliorare"

Topi, polvere, sporcizia. Il copione è sempre quello (basta guardare gli articoli del passato recente) quando si parla di mezzi pubblici Actv. A riportare d'attualità il problema è il sindacato Utl Ugl di Venezia, che ha raccolto nelle ultime settimane alcune immagini "simbolo" della situazioni in cui versano alcuni mezzi e spazi aziendali: "Basta fare un giro tra pontoni, battelli e autobus per accorgersi che non è raro imbattersi in sporcizia - dichiara il sindacalista Alfredo Pipino - Un disagio che i dipendenti e i passeggeri soffrono insieme. Continue sono le segnalazioni dei lavoratori che lamentano lo stato di scarsa pulizia in cui versano i locali riservati alla sosta. Le timonerie dei battelli sono piene di polvere, dallo stato in cui versano sembrano mesi che non vengono pulite. Alcuni preposti al comando sono costretti a pilotare i mezzi con le mascherine".

Tra i problemi immortalati ci sono topi nei locali di sosta, dita di polvere su cruscotti e sedili, lattine e cartacce sui pavimenti. Anche una siringa abbandonata: " Nonostante le continue segnalazioni la situazione non sembra migliorare - continua Pipino - Decine di pullman circolano al limite della decenza. Non vogliamo prendercela con i dipendenti dell'impresa delle pulizie. Di certo anche il loro compito non è facile per la possibile scarsità di materiale a disposizione. Le loro operazioni dovrebbero essere di rimozione della spazzatura; spolveratura dei sedili; spolveratura ad umido dei passamani; spolveratura delle porte e strutture presenti; spolveratura ad umido; pulizia accurata del posto guida con spolveratura della cruscotteria e della strumentazione incavata (è evidente dalle foto che non si tratta di un solo giorno di mancata pulizia ma bensì di carenza cronica); lucidatura con apposito detergente antipolvere e pulizia del sedile dell'autista; eliminazione delle impronte interne dei finestrini e lavaggio più trattamento dei vetri laterali con appositi detergenti antipolvere ed anticalcare; lavaggio e pulizia del parabrezza interno ed esterno anteriore e posteriore; chiusura dei finestrini e della porta; lavaggio specchi retrovisori, targhe, dispositivi di illuminazione esterna. Praticamente impossibile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindacato chiede soluzioni, che potrebbero arrivare da nuovi capitolati o appalti: "Se gli autobus e i battelli continuano a viaggiare - conclude Alfredo Pipino - lo si deve senz’altro ai sacrifici dei dipendenti Actv e soprattutto dell’utenza, che sopporta tale stato dei mezzi. Chiediamo vengano individuati i responsabili di tanta confusione. Se questa situazione continuerà saremo costretti a presentare un esposto allo Spisal per la tutela dei lavoratori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si è fatta attendere la replica di Actv, che si è affidata a una nota: "L'azienda aveva già ricevuto tempo addietro queste stesse immagini da parte dei sindacati e si era immediatamente attivata per la risoluzione del problema - dichiara - La foto che ritrae il topo è relativa all'area di sosta dei vaporetti presso il Monumento Vittorio Emanuele, dove è stata eseguita la derattizzazione subito dopo aver ricevuto la segnalazione. Oggi tutto risulta regolarmente pulito e in ordine. La ditta di pulizie assegnataria dell'appalto si è immediatamente attivata per una pulizia straordinaria per quanto di competenza. Per quanto riguarda i mezzi, visto l'elevato numero di clienti (e la loro variegata tipologia) che ogni giorno utilizzano i mezzi pubblici, l'impegno e l'attenzione dell'azienda all'ordine e alla pulizia è e deve restare sempre elevato per quanto necessiti anche della collaborazione di tutti. L'azienda non può che rilevare con rammarico che, nonostante sia sempre stata aperta verso le segnalazioni inoltrate dalle rappresentanze sindacali (quando sono fatte con spirito costruttivo) perché possono aiutare a migliorare il servizio, esistono soggetti che quotidianamente sono impegnati a diffondere un'immagine aziendale distorta e non rispondente al reale".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento