Il virus ferma le riprese di Mission Impossible a Venezia

Tom Cruise avrebbe dovuto passare 3 settimane in laguna con la troupe per girare una parte del settimo capitolo della saga

La produzione dell'ultimo film della serie "Mission: Impossible" con Tom Cruise è stata interrotta in Italia in seguito allo scoppio dei casi di Coronavirus, secondo quanto riportano oggi i media statunitensi. Il settimo episodio prodotto dalla Paramount Pictures aveva in programma tre settimane di riprese a Venezia, ad oggi sospese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stop alle riprese

«Per la sicurezza e il benessere del nostro cast e della nostra troupe e per la volontà del governo locale veneziano di fermare le riunioni pubbliche in risposta alla minaccia del coronavirus, stiamo modificando il piano di produzione per le nostre tre settimane da girare a Venezia», ha detto un portavoce della Paramount in un comunicato al portale The Wrap. Da quanto si apprende, Cruise non ha viaggiato in Italia e i membri della troupe sono stati autorizzati a tornare a casa fino al riavvio della produzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento