Venezia capitale del turismo di ferragosto, è boom di stranieri

Nella città lagunare la mancanza di visitatori dallo Stivale in agosto viene compensata dai numerosi turisti inglesi, francesi e persino spagnoli

Il ferragosto, in chiave turistica, mette una toppa alla crisi. Almeno a Venezia e Cortina d'Ampezzo che, senza registrare il tutto esaurito, diventano le “capitali” della vacanza in lingua straniera, vista la flessione degli italiani.

UNA META AMBITA - Nel capoluogo lagunare, come dice il direttore dell'associazione albergatori Claudio Scarpa, il 70% dei posti letto in albergo è occupato. Un dato positivo ''se si considera che da sempre - rileva Scarpa - agosto per Venezia è media stagione''. A sciamare tra calli e campielli, dove i “quattro stelle” offrono stanze anche a prezzi abbordabili (per la città, notoriamente non economica) da 140 a 150 euro, sono soprattutto i turisti dal Regno Unito, seguiti dai francesi. Ritornano - segno che la crisi ha smesso di mordere dalle parti di Madrid - i turisti spagnoli. Va meno bene per gli italiani che ''al di là della situazione economica - avverte Scarpa - da sempre in agosto vanno al mare o in montagna, penalizzando le città d'arte''. Il boom comunque, come sempre, è atteso per settembre quando Venezia si anima delle maggiori manifestazioni culturali tra Biennale d'Arte, Mostra del Cinema e Premio Campiello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, crollo a Ca' Pesaro

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento