Vertenza Ditec sul tavolo della commissione Lavoro della Camera

Il deputato e sindaco di Musile di Piave Gianluca Forcolin ha già presentato un'interrogazione che verrà discussa dagli onorevoli tra due giorni: "Il governo deve intervenire"

Oggi il presidente della Commissione lavoro della Provincia Roberto Dal Cin, assieme al deputato e sindaco di Musile di Piave Gianluca Forcolin, ha incontrato i lavoratori della Ditec di Quarto d’Altino che da quasi tre settimane sono in assemblea permanente. La Ditec è un’azienda presente sul territorio altinate da 35 anni, produce cancelli automatici e nel 2009 è stata acquisita dalla multinazionale svedese Assa Abloy. Il 6 dicembre scorso la proprietà ha comunicato la volontà di delocalizzare la produzione in Cina e Repubblica Ceca presentando un piano di ridimensionamento che interessa 90 dipendenti.

La presidente della Provincia Francesca Zaccariotto ha sottolineato: "Questa amministrazione è particolarmente vicina ai lavoratori della Ditec e alle loro famiglie; come abbiamo finora fatto con tutte le imprese del nostro territorio, porteremo avanti tutte le iniziative atte a tutelare i lavoratori e il lavoro. Sappiamo quanto drammatica sia divenuta questa crisi, che mette a dura prova oltre che l’economia locale anche il tessuto sociale. Ma qui parliamo di un’azienda in salute, che dopo goduto di servizi nel nostro territorio e prodotto utili nella nostra realtà, decide d’improvviso di delocalizzare penalizzando l’occupazione della nostra provincia".

Dello stesso parere il presidente Dal Cin: "Intendo presentare una mozione urgente in commissione Lavoro, che una volta approvata all’unanimità verrà portata in sede di Consiglio provinciale. Per quanto riguarda i problemi della perdita dei posti di lavoro, va precisato che nel caso della Ditec non si tratta solo di 90 esuberi, ma che l’indotto riguarda 150 persone tra cui le piccole imprese artigianali della zona. Questa situazione determina una pesante ricaduta sociale sul territorio e sugli enti locali".

Il deputato Forcolin ha già presentato un’interrogazione che sarà discussa mercoledì 25 gennaio in commissione Lavoro della Camera dei deputati, e ha concluso: "Sarebbe fondamentale e opportuno che il governo intervenisse tempestivamente per verificare la possibilità di ricomposizione della vertenza sindacale ed eventualmente una riconsiderazione del piano aziendale di delocalizzazione".
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Il sereno dopo 17 ore di trattative: firmata la pre intesa sul contratto dei Comunali FOTO

  • Cronaca

    In 6 mesi persi 400 abitanti. Le associazioni fanno squadra: "Vogliamo una città vivibile"

  • Cronaca

    Musolino: "L'area dei Pili è di competenza del Porto, per il palasport serve il nostro ok"

  • Cronaca

    Carabinieri a caccia di intromettitori abusivi al Tronchetto. Un migliaio di persone controllate

I più letti della settimana

  • Tragedia a Maerne: perde il controllo e si scontra con un'altra auto, muore una donna

  • Un "colpo" record a Cavarzere con il SuperEnalotto, vinti quasi 2,4 milioni di euro

  • Schianto tra mezzi pesanti in A4: autostrada riaperta tra Portogruaro e Cessalto

  • Shock a Caselle: cagnolina chiusa ancora viva dentro un sacco e lasciata al suo destino

  • Raffica di incidenti sull'asfalto viscido: danni e feriti. Una donna muore a Maerne

Torna su
VeneziaToday è in caricamento