Mostra personale di Davide Dei Rossi a Venezia

“Lascio che le cose avvengano…Nel caos del colore comincio a creare l’ordine, a costruire un equilibrio”: così Davide Dei Rossi sintetizza in parole il suo rapporto con la pittura. Una via all’astrazione iniziata quando, uscito dai confini del figurativo, va a esplorare quel territorio, sentimentale e spirituale, che è approdo per la mente: pura pittura da assecondare e governare, senza limitazioni di contenuti.

Nato a Burano, sin da ragazzino lavora in un’officina meccanica, un’attività che lo impegna per diversi anni. Questo non gli impedisce di cercare e trovare l’arte, con una curiosità che lo porta a vivere anche esperienze nel campo dell’architettura, della scenografia, della musica, della filosofia. Autodidatta, trova consigli, sostegno e una “scuola” frequentando due personaggi fondamentali per la sua crescita, l’architetto Mirko Ravanne e Lucio Andrich, artista di Torcello. Il suo punto di riferimento, da venticinque anni, è l’espressionismo astratto che l’artista declina in una personale pittura di forme e colori, di segni e velature che riportano alla grande tradizione veneziana. Davide Dei Rossi vive e opera a Venezia.

Rassegna a cura di Emanuele Horodniceanu.
Opere esposte fino a Mercoledì 14 Novembre 2018

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Fantasmi di Venezia: passeggiate serali in laguna, tra miti e leggende "paurose"

    • dal 31 ottobre 2019 al 31 marzo 2020
    • San Marco
  • Da Tiziano a Rubens, la grande mostra a Palazzo Ducale

    • dal 5 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Ducale
  • Carnevale di Jesolo 2020: tutti gli eventi

    • Gratis
    • dal 8 febbraio al 1 marzo 2020
    • Centro città
  • Senza respiro: l'arte contemporanea di Londra fa tappa a Ca' Pesaro

    • dal 19 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Ca' Pesaro
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento