Dalla Gazzera a Mogliano in bici e in sicurezza: ok alla pista ciclabile di Zelarino | LE MAPPE

La giunta ha approvato il progetto preliminare da quasi 7,8 milioni di euro che, se sarà approvato dal Consiglio, porterà 7 chilometri e mezzo di nuove vie riservate ai velocipedi

Acceleratore pigiato sulle piste ciclabili a Zelarino: la giunta ha approvato nei giorni scorsi due delibere che avviano l'iter che porterà, a meno di intoppi, all'approvazione definitiva degli interventi "di completamento delle connessioni ciclabili dei parcheggi scambiatori" dell'area. In pratica si tratta di realizzare 7 chilometri e mezzo di nuova pista ciclabile, congiungendo alcune arterie dedicate ai cicli già presenti sul territorio e mettendo "a sistema" una rete percorribile senza interruzioni dalla Gazzera fino all'area più a nord del territorio comunale, al confine con Mogliano Veneto.

Costo quasi 3,8 milioni di euro

"Un progetto che già il sindaco Luigi Brugnaro aveva presentato alla cittadinanza di Zelarino lo scorso 14 dicembre - commenta l'assessore ai Lavori Pubblici, Francesca Zaccariotto - ora passa nella fase operativa. Un progetto che prevede la realizzazione di 2,7 chilometri di nuova pista per il lotto 1, corrispondente al quadrante sud di Zelarino, e altri 4,8 chilometri nel lotto 2, corrispondente al quadrante nord. Nuovi tracciati che sommati ai 2 chilometri di ciclabili già realizzati in questa parte di territorio, vanno a costituire un percorso senza stop dalla Gazzera a via Marignana - via Terraglio, per un  totale di 9,5 chilometri”. Per la realizzazione dei due interventi l’amministrazione comunale ha finanziato una spesa complessiva di quasi 3,8 milioni di euro e prevede l'avvio dei lavori, se questi dovessero essere approvati dal Consiglio comunale, nella seconda metà del 2019.

Scarica il piano generale

Il nuovo percorso

Nello specifico, partendo dalla zona della Gazzera verso il centro di Zelarino, il nuovo percorso ciclabile interesserà gli assi viari di collegamento alle zone più densamente abitate e frequentate di questo quartiere quali via Visinoni, via Selvanese e via Tito, attraversando altresì il parco del Marzenego, noto come "Parco Zia", migliorandone la visibilità e la penetrabilità dalla viabilità principale. Contestualmente, la realizzazione delle piste ciclabili consentirà la messa in sicurezza del percorso di accesso della limitrofa scuola dell'infanzia Melograno e del nido Gori. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di due nuove rotatorie: una all'intersezione tra via Visinoni e via Selvanese e una all'intersezione tra via Selvanese e via Tito, entrambi nodi di criticità per il traffico cittadino, specialmente nelle ore di punta.

Via Scaramuzza

La nuova ciclabile, collegandosi ai percorsi già presenti lungo la Castellana, lambirà il sagrato della Chiesa di Zelarino proseguendo verso nord lungo via Scaramuzza: inizialmente attraversando l'area residenziale al di sotto di via Paccagnella e via Marieschi per poi collegarsi al tratto di ciclabile già realizzata nella medesima via per proseguire senza interruzioni fino alla via Gatta. A questo punto la ciclabile di progetto si collegherà in direzione ovest con la ciclabile esistente di via Gatta e proseguirà in direzione est fino al sottopasso ferroviario e poi ancora fino al Terraglio.

Ciclabile "autonoma"

A fronte di una viabilità esistente molto stretta e priva di marciapiedi, il nuovo tracciato andrà a realizzarsi al di fuori della sede stradale, sul lato campagna, andando finalmente a costituire un nuovo percorso ciclo-pedonale in sicurezza per gli utenti deboli della strada. Un altro tratto di ciclabile verrà infine realizzato in ambito rurale, staccandosi dalla via Turbine, una laterale di via Gatta, per percorrere un tratto di circa 1,8 km sopra l'argine sud del fiume Dese fino ad intersecare la via Marignana. 

"Percorso tra i più importanti della città"

“Sono fiducioso che il Consiglio comunale valuterà positivamente questo progetto che vedrà la realizzazione di un percorso ciclabile tra i più importanti della città – commenta l’assessore all’Urbanistica e all’Ambiente, Massimiliano De Martin. In questo modo, non solo questa Amministrazione dimostra di sostenere la mobilità green, cosa che tra l’altro stiamo facendo incentivando i motori elettrici di vetture e imbarcazioni, ma di avere a cuore il rispetto dell’ambiente in cui viviamo e dell’aria che respiriamo. Un percorso pensato anche per le famiglie con bambini, che potranno muoversi in completa sicurezza alla scoperta del territorio circostante".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

Torna su
VeneziaToday è in caricamento