venerdì, 18 aprile 19℃

Ditec: il governo si muove, incontro con i proprietari la prossima settimana

Lo annuncia l'onorevole Simonetta Rubinato (Pd): "L'esecutivo ha ribadito la volontà di salvare i posti di lavoro dell'azienda e di mantenere la produzione a Quarto d'Altino

La redazione25 gennaio 2012

"Il governo ha confermato stamane di aver chiesto ufficialmente all'Assa Abloy, proprietaria della Ditec, di cambiare la sua decisione in merito al progetto di delocalizzazione e al piano di licenziamenti dei lavoratori dello stabilimento di Quarto d'Altino. Sulla base degli esiti e delle verifiche in corso, il tavolo di confronto dovrebbe essere riconvocato già a metà della prossima settimana". Lo comunica l'onorevole Simonetta Rubinato (Pd), promotrice di un'interrogazione parlamentare, discussa questa mattina in commissione Attività produttive della Camera.

"La risposta del ministero per lo Sviluppo - spiega la deputata - è stata positiva, perché ha ribadito la volontà del governo di salvaguardare le prospettive produttive della Ditec di Quarto d'Altino nel più generale obiettivo di preservare la capacità produttiva del Paese".

L'onorevole del Pd ha chiesto al sottosegretario del ministero per lo Sviluppo economico Massimo Vari di "avviare un'azione diretta anche nei confronti del governo svedese e della stessa Commissione Europea".

Annuncio promozionale

Simonetta Rubinato
Quarto d'Altino
disoccupazione
Ditec

Commenti