Ditec: il governo si muove, incontro con i proprietari la prossima settimana

Lo annuncia l'onorevole Simonetta Rubinato (Pd): "L'esecutivo ha ribadito la volontà di salvare i posti di lavoro dell'azienda e di mantenere la produzione a Quarto d'Altino

"Il governo ha confermato stamane di aver chiesto ufficialmente all'Assa Abloy, proprietaria della Ditec, di cambiare la sua decisione in merito al progetto di delocalizzazione e al piano di licenziamenti dei lavoratori dello stabilimento di Quarto d'Altino. Sulla base degli esiti e delle verifiche in corso, il tavolo di confronto dovrebbe essere riconvocato già a metà della prossima settimana". Lo comunica l'onorevole Simonetta Rubinato (Pd), promotrice di un'interrogazione parlamentare, discussa questa mattina in commissione Attività produttive della Camera.

"La risposta del ministero per lo Sviluppo - spiega la deputata - è stata positiva, perché ha ribadito la volontà del governo di salvaguardare le prospettive produttive della Ditec di Quarto d'Altino nel più generale obiettivo di preservare la capacità produttiva del Paese".

L'onorevole del Pd ha chiesto al sottosegretario del ministero per lo Sviluppo economico Massimo Vari di "avviare un'azione diretta anche nei confronti del governo svedese e della stessa Commissione Europea".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Gli finisce addosso la friggitrice con l'olio bollente in cucina, giovane ustionato

    • Sport

      Il Venezia vince "di rigore" col Gubbio: una vittoria che vale il primato al Penzo

    • Incidenti stradali

      Bisarca perde un'auto in corsa in autostrada, soccorsi sul posto e traffico bloccato a Meolo

    • Mestre

      Dopo la rapina con gli arresti, i banditi fanno saltare il bancomat della Bcc di Marcon

    I più letti della settimana

    • Referendum, la débâcle del "Sì". Zaia: "Risultato strepitoso, ora si vada al voto"

    • Referendum: Cavallino-Treporti e Chioggia regno del "No", il "Sì" si difende a Concordia

    • Ex Municipalità, fallita la conciliazione con il Comune: "Valutiamo iniziative giuridiche"

    • Referendum del 4 dicembre, oltre 200mila i veneziani chiamati a presentarsi alle urne

    • Vertenza ex Municipalità, tavolo tra Comune e sindacati. "Pronti a dare battaglia"

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento