Partita tirata ma alla fine la Reyer la spunta: vittoria contro Dolomiti Trentino

L’Umana reagisce a una partenza difficile, raddrizzando il match e aggiudicandosi Gara1 della serie dei Quarti con la Dolomiti Trentino per 67-57

Un momento della gara (foto: reyer.it)

In un match ad altissima intensità, l’Umana Reyer reagisce a una partenza difficile, raddrizzando il match e aggiudicandosi Gara1 della serie dei Quarti con la Dolomiti Trentino per 67-57.

Primo quarto

Giuri e Kennedy non recuperano e Biligha è tra i dodici in condizioni precarie. Quintetto iniziale “classico” (Haynes, Stone, Bramos, Mazzola e Watt) per gli orogranata, che partono però contratti e Trento ne approfitta per iniziare 0-9 in 3’30”, con coach De Raffaele costretto al time out. Al rientro in campo, Gomes allunga ulteriormente con una tripla, prima del primo canestro veneziano, di De Nicolao, quasi a metà quarto (2-12). Le triple orogranata non entrano e la Dolomiti arriva addirittura sul 2-19 al 7’30, con ancora De Nicolao (tripla) e Daye che provano a dare la scossa (7-19 all’8’). De Nicolao segna ancora da 3, Vidmar fa 1/2 dalla lunetta ed è 11-21 al 9’30”, prima del canestro finale di Jovanovic dell’11-23.

Secondo quarto

Che la partita sia cambiata si capisce subito: segna Stone da 3, poi Daye (16-23 all’11’). Vidmar ha un ottimo impatto (da applausi anche un tuffo per tenere il pallone in campo) con Haynes e Stone (in contropiede) che costringono la panchina ospite al time out al 14’ sul 20-23. Al rientro in campo, Haynes segna con il terzo fallo di Craft, ma non completa il gioco da tre punti, così il sorpasso (24-23) è firmato a metà quarto dalla schiacciata di Watt, a chiusura di un parziale di 22-4 in 7’30”. Viene fischiato il terzo fallo anche a Watt, poi Marble sblocca Trento. E’ Vidmar (due canestri e una stoppata) il protagonista del finale di tempo, per mantenere l’Umana Reyer a contatto: all’intervallo lungo è 28-31.

Terzo quarto

Alla ripresa del gioco, Bramos impatta subito da 3, poi, dopo lo 0-4 trentino, due triple di Haynes e il canestro di Vidmar su pick and roll col capitano valgono il 39-35 al 23’, con pronto time out ospite. Marble si conferma il più ispirato della Dolomiti, ma Bramos segna ancora da 3 e Daye, sul tecnico a Hogue, fa 43-37 a metà periodo. Vidmar esce con la standing ovation del Taliercio e arriva anche il momento di Cerella, con due liberi e un recupero su Jovanovic in marcatura a centro area. A completare il quarto sono Mazzola e Daye, con i canestri che mandano l’Umana Reyer avanti all’ultimo intervallo sul 50-42.

Ultimo quarto

I sottomano di Craft trascinano Trento fino al 50-49 al 32’30”, anche se torna subito protagonista Vidmar, che riporta gli orogranata sul 54-49. Escono per falli Daye e poi Watt, con l’ultimo sussulto trentino di Marble (54-52 al 36’). L’accelerazione decisiva dell’Umana Reyer parte da un canestro in controtempo di Haynes, poi Cerella e Vidmar mettono i liberi per il 59-52 al 37’30”. Un canestro di Cerella diventa da 3 dopo il controllo con l’instant replay, che sanziona anche come antisportivo il fallo di Marble a -1’17”. Vidmar, dalla lunetta, fa 63-55. Craft segna il 63-57 a -39”, ma la difesa orogranata ruba secondi all’attacco avversario e le mani di Haynes e Bramos non tremano dalla lunetta: finisce così 67-57.

Gara2

Martedì 21 maggio alle 20.45 Gara2 ancora al Taliercio, biglietti in vendita al Reyer Store (eccezionalmente aperto lunedì 20 maggio dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30).

Parziali: 11-23; 28-31; 50-42

Umana Reyer: Haynes 14, Stone 5, Bramos 8, Tonut, Daye 7, De Nicolao 8, Vidmar 13, Biligha ne, Mazzola 2, Cerella 7, Casarin ne, Watt 3. All. De Raffaele.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dolomiti Energia: Marble 18, Pascolo 6, Mian, Forray 2, Flaccadori, Craft 9, Mezzanotte, Gomes 11, Hogue 7, Lechthaler ne, Jovanovic 4. All. Buscaglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento